Baseball, San Marino riparte da Doriano Bindi

Grandi novità a San Marino. Quella principale riguarda il manager, ruolo per il quale c’è un cambio. Al posto di Mario Chiarini, torna Doriano Bindi. “Nel 2016 ci siamo lasciati ma adesso ci ritroviamo – commenta il nuovo tecnico -. Sono molto contento della chiamata, ho accettato subito e l’idea è quella di tornare a vincere titoli. La squadra è buona e l’intenzione è quella di giocarsi l’ultima partita dell’anno, vorrebbe dire essere in competizione per qualcosa di prestigioso. Ora è necessario ripartire, fare subito gruppo e prepararsi bene per l’avvio del campionato”.

Il roster, quasi del tutto formato, vede il gradito ritorno di alcuni elementi già conosciuti. Nel reparto lanciatori, sarà di nuovo con noi Carlos Quevedo, che andrà a comporre con Baez e Kourtis il gruppo dei pitcher stranieri. Per il monte AFI, invece, ecco il ritorno di René Mazzocchi. Saranno di nuovo in casacca San Marino due punti di forza delle stagioni passate: Erick Epifano e Leo Ferrini. Il primo non è potuto essere presente nel 2020 per la situazione di difficoltà globale, il secondo torna dopo il passaggio in Fortitudo del 2019. Novità assoluta invece è quella riguardante Lorenzo Morresi, catcher classe 2001 proveniente da Macerata. Per lui una stagione 2020 di buonissimo livello con la squadra marchigiana: 373 di media battuta (il migliore dei suoi) e 10 punti battuti a casa. Infine, farà stabilmente parte della prima squadra il classe 2004 sammarinese Alessandro Beccari.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui