Stavolta un big-inning da quattro punti non basta al San Marino, che deve arrendersi alla rimonta del Bologna, che vince 7-4 e pareggia la finale scudetto sull’1-1. Dopo il vantaggio felsineo, i Titani al 2° piazzano il poker del sorpasso con le valide di Monello e Celli (4-1). Ma sarà l’unico acuto offensivo biancazzurro, mentre l’UnipolSai prima accorcia sul 4-2 al 3°, poi mette la freccia al 5° con i doppi di Grimaudo e Didder (4-5). Un altro doppio di Didder firma l’allungo al 6° (4-7). Sembra finita, invece l’ultima chance arriva proprio al 7°, quando San Marino riempie le basi con due out: Bassani però mette strike-out Giovanni Garbella e da lunedì si ripartirà in perfetta parità.

Argomenti:

baseball A1

San Marino Baseball

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *