Baseball, San Marino bagnato e vincente in Champions Cup

SAN MARINO 4

OSTRAVA ARROWS 0

SAN MARINO Ferrini 3b/2b (0/3), Celli (Pieternella 0/1) ec (1/3), Angulo 2b/ss (2/3), Lino r (0/3), Ustariz 1b (2/3), Leonora es (1/3), Morresi dh (0/3), Batista ed/ec (1/3), Epifano (Pulzetti 3b 0/1) ss (1/2).

OSTRAVA ARROWS Novotny 2b (0/2), Kubica ss (0/3), Malik ed (1/3), Grepl 1b (0/3), Kozel 3b (0/2), Cerny ec (0/2), Gres es (0/2), Hurta dh (0/2), Kubovcik r (0/2).

SAN MARINO 001 102 0 = 4 bv 8 e 0

OSTRAVA ARROWS 000 000 0 = 0 bv 1 e 1

PRESTAZIONE PITCHER Quevedo (W) rl 6, bvc 0, bb 0, so 6, pgl 0; Di Raffaele (r) rl 1, bvc 1, bb o, so 2; Vykoukal (L) rl 6, bvc 8, bb 0, so 1, pgl 4; Hikl (r) rl 1.

NOTE fuoricampo di Angulo (1p. al 4°); doppio di Malik.

È ancora la pioggia la protagonista assoluta del secondo giorno di European Champions Cup a Bonn. Il San Marino ne esce bagnato ma vincente, perché il suo match con Ostrava, giocato all’inizio della giornata, è stato interrotto per il diluvio ma omologato (4-0). Vincente un super Carlos Quevedo, che nei suoi sei inning è andato vicino alla perfezione con un solo passaggio in base concesso (Novotny colpito al 4°). Sono otto le valide totali dei xampioni d’Italia, con 2/3 e fuoricampo di Angulo e 2/3 e due pbc di Ustariz. Nei primi due inning i lanciatori hanno decisamente la meglio, con Leonora (singolo) a rappresentare l’unico arrivo in base. Poi l’attacco sammarinese sale di tono: Batista apre il terzo inning con un singolo, ruba la seconda, è in terza sulla rimbalzante di Epifano e va a segnare l’1-0 sulla volata di sacrificio di Ferrini. Al 4° i Titani raddoppiano e lo fanno attraverso il giro di mazza di Angulo, il cui fuoricampo firma il 2-0. Il vantaggio, pur ridotto in termini generali, diventa enorme per il tipo di partita di Quevedo sul monte: no-hit, nessuna base ball, solo un colpito. Al 6° i Titani chiudono i conti: Celli apre con un singolo, Angulo lo segue con un’altra valida, la volata di Lino fa correre entrambi i corridori e il singolo di Ustariz li manda a punto: 4-0. Al 7° è la volta sul monte di Luca Di Raffaele, che subisce la valida di Malik ma chiude molto bene con due “k”. Intanto la pioggia sale d’intensità, Lino centra il fuoricampo del (potenziale) 5-0 ma gli arbitri, poco dopo, rimandano le squadre nei dugout. Qualche minuto di attesa e poi la decisione definitiva: gara ufficialmente vinta da San Marino per 4-0 (omologazione al 7° inning).

Oggi alle 19 la sfida contro Bonn e la decisione sulla prosecuzione della sfida contro il Neptunus ferma sul 5-5 al 9° inning.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui