Baseball A1, il San Marino campione dai Capitani Reggenti

Dopo il 6° titolo tricolore vinto nel cuore della notte tra domenica e lunedì, ieri il San Marino Baseball (dirigenti, staff tecnico e giocatori) sono stati ricevuti a Palazzo Pubblico dagli Eccellentissimi Capitani Reggenti della Repubblica, Oscar Mina e Paolo Rondelli, e dal Segretario di Stato allo Sport, Teodoro Lonfernini.

A parlare, nella sala del Consiglio, è stato il presidente della società campione d’Italia, Mauro Fiorini, che ha subito sottolineato come siano «grandi la commozione e l’orgoglio per essere ricevuti dai Capi di Stato nel Palazzo Pubblico della nostra Repubblica» e ha poi allargato l’orizzonte dei suoi pensieri partendo dal secondo scudetto consecutivo in una stagione che «è stata meno complicata dalla pandemia, ma che ha ancora imposto misure di contenimento che abbiamo affrontato volentieri, nel pieno rispetto delle indicazioni degli organismi di governo, sanitari e sportivi, consapevoli che il ruolo di una squadra di vertice comprende anche una funzione di esempio per i propri sportivi praticanti, specie per i più giovani».

E a proposito di giovani il presidente ha ricordato con orgoglio il fatto «che il giovane Alessandro Ercolani stia proseguendo la sua esperienza con una squadra americana, là negli Stati Uniti, dove il baseball è al massimo livello mondiale. Il merito è anche da ascrivere ai nostri tecnici, estremamente qualificati. Per sviluppare al meglio l’attività giovanile occorre però superare la carenza di un campo ad essa dedicato, che potrebbe essere utilizzato anche per il softball femminile».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui