Una barriera verde a Riccione per mitigare l’impatto visivo del Trc

Una barriera verde a Riccione per mitigare l'impatto visivo del Trc

RICCIONE. Una barriera verde di 40 tra alberi, alternati ad arbusti sul muro in viale Portovenere a Riccione, “per mitigare l’impatto sul paesaggio” del Trc. Ad annunciarla, è la Giunta del Comune che intende avviare l’iniziativa nel tratto tra viale Verdi e via La Spezia, lungo 500 metri e largo 1,20 metri. La pianta scelta è la Pyrus Calleryana, che sarà alternata da arbusti di essenze diverse quali oleandri, mirto o pitosforo. I lavori partiranno la prossima settimana con la posa di un cordolo stradale e la predisposizione di un impianto di irrigazione. Poi le piantumazioni da parte di Geat. L’intervento segue quelli analoghi portati a termine sia in un altro tratto dello stesso viale Portovenere che in viale Rimini; in quest’ultimo sono state piantati 43 alberi, oltre a nuove siepi e arbusti.
“Abbiamo scelto nuove essenze e tanto verde per schermare anche la parete di un altro tratto di viale Portovenere, in maniera da renderlo omogeneo e migliorarne l’aspetto dal punto di vista del decoro urbano”, spiega l’assessore ai lavori pubblici e all’ambiente Lea Ermeti. “Le piante concorrono alla depurazione dell’aria. Reputiamo non siano sufficienti soltanto le piccole, eppure fondamentali, azioni del singolo cittadino come seguire la raccolta differenziata, acquistare meno plastica, usare la bicicletta invece che l’automobile, ma che serva mettere sul campo delle azioni concrete a sostegno dell’ambiente”, aggiunge. Da qui la decisione di incrementare il verde pubblico, “andando ad incidere sulla qualità dell’aria, a ridosso di un’opera altamente impattante dal punto di vista ambientale e urbanistico, come il Trc”.

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *