Baldini, un romagnolo nello spazio, o quasi

RAVENNA. Lunedì 13 aprile alle 18, nell’ambito del Trieste Science+Fiction Festival, Luca Maria Baldini, il multistrumentista in forza all’etichetta romagnola Blooms Recordings, suonerà in diretta streaming su immagini video della Terra concesse dalla Nasa.

Infatti il Trieste Science+Fiction Festival ha deciso di regalare a tutti una gita fuori porta: un live direttamente dallo spazio. Il romagnolo di stanza a Milano Luca Maria Baldini, protagonista all’ultima edizione del festival con le sonorizzazioni de L’uomo meccanico e di Moon, suonerà alle ore 18 live in diretta Facebook sulla pagina del TS+FF, sullo sfondo di immagini della nostra Terra vista dallo spazio pescate direttamente dagli archivi della Nasa.

Luca Maria Baldini

La musica di Luca Maria Baldini trova la sua libertà espressiva nel mondo cinematografico. In una dimensione priva di etichette e necessità identificative, essa spazia dall’elettronica, al postrock/shoegaze, passando per minimalismo e neo-classica senza barriere. Nel suo processo creativo il suono nasce dalle immagini, poi si separa da esse e vivendo di vita propria acquisisce altri significati. I suoi brani sono come una colonne sonore senza film, dove le immagini di ogni ascoltatore hanno lo spazio per essere vissute. La sua ricerca è focalizzata sull’uso della melodia attraverso la contaminazione di musica elettronica, strumenti analogici e sound design.

Info:

https://www.sciencefictionfestival.org/2020/04/09/tsff-live-from-space/

www.facebook.com/TriesteScienceFiction/

www.lucamariabaldini.com

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui