Bagno di Romagna, via ai matrimoni civili all’aperto tra santuario, lago e terme

Il Comune ha individuato ulteriori luoghi nei quali, su richiesta degli interessati, si potranno celebrare i matrimoni civili. Le nuove “location” si distinguono per la loro collocazione all’aperto, in parchi e scenari ambientali di grande suggestione, tali da rendere ancor più speciale ed emozionante il momento delle nozze.

In particolare si potranno celebrare i matrimoni anche nel parco antistante il santuario di Corzano, attorno al lago di Acquapartita, o nel parco dell’Idropinica nell’abitato di Bagno di Romagna.

A decorrere dal primo gennaio 2023, per 12 mesi di sperimentazione, sono disponibili queste nuove sedi con funzione di “separato ufficio di Stato Civile”.

Il costo sarà di 300 euro, rispetto ai 250 fissati per il Palazzo del Capitano e per Palazzo Pesarini, per i costi per preparare la postazione e il maggior impegno orario del personale comunale che deve raggiungere i luoghi.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui