Il borgo termale di Bagno di Romagna si rinnova con l’avvio dei lavori di riqualificazione del Parco del Lungo Savio, che sono iniziati nei giorni scorsi. L’attività di programmazione iniziata nel 2016 e ha consentito di finanziare totalmente le opere con contributi esterni. L’intervento sarà realizzato nei prossimi 6 mesi, mantenendone l’identità originaria dell’area verde ma migliorandone l’assetto, gli arredi e le connessioni con il resto del borgo. Sono in programma una nuova pavimentazione, un nuovo sistema della vegetazione, nuovi arredi fissi e mobili ed un nuovo impianto di illuminazione, una nuova balaustra lungo il fiume ela creazione di un nuovo campo da gioco in sostituzione di quello esistente. Il nuovo parco verrà poi collegato alla piazza con un attraversamento pedonale in via Lungosavio e sarà il punto di partenza del nuovo percorso pedonale che collega la fonte del Chiardovo, il cui tracciato verrà rinnovato insieme alla piazzetta della fonte sulfurea. Verrà inoltre ripristinato e riqualificato lo storico laghetto presente nel parco, in disuso da molti anni. I lavori, che ammontano a 578.000 euro, rientrano all’interno di un progetto più ampio che ha coinvolto anche la riqualificazione di Palazzo del Capitano, che è stato già interessato nel corso dell’estate da opere di restauro e innovazione tecnologica, per un costo complessivo di oltre 1 milione di euro. La ditta esecutrice dei lavori è la società agricola “Deltambiente” che fa parte della “Cear”.

Argomenti:

lavori

lungo savio

parco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *