Bagno di Romagna, sabato 14 la Giornata Ecologica

Una grande Giornata Ecologica di comunità è quella organizzata dall’amministrazione comunale di Bagno di Romagna per stimolare lo spirito civico dei cittadini e coinvolgerli attivamente nella cura del decoro e della pulizia degli spazi pubblici.

Sabato 14 maggio, a partire dalle 8.30, tanti cittadini di tutte le età appartenenti alle associazioni locali di volontariato, insieme ai bambini ed alle bambine della Scuola Primaria “G. Pascoli”, agli studenti della scuola secondaria di primo grado “M. Valgimigli” ed ai ragazzi e le ragazze del Liceo Scientifico “A. Righi” di Bagno di Romagna, si dedicheranno alla pulizia dei borghi del Comune.
Organizzati in gruppi di lavoro, a ciascuno verranno consegnati sacchi di raccolta e set di guanti. Ogni gruppo si concentrerà in aree di intervento ben individuate: dall’alveo del fiume Savio, alla pista ciclabile, passando per i vari parchi e giardini pubblici e le vie dei centri urbani.
Al termine delle operazioni, ciascun gruppo posizionerà i sacchi di rifiuti in un punto dell’area oggetto di pulizia facilmente accessibile per la raccolta e lo smaltimento, che sarà effettuato da Hera, che è stata coinvolta nella Giornata Ecologica per le operazioni di ritiro e smaltimento.
E’ un’iniziativa che avevamo sospeso durante l’emergenza Covid per le note questioni connesse all’emergenza – commenta il sindaco Marco Baccini – ma che abbiamo voluto subito riprendere. In primo luogo per lo scopo educativo che con questo evento intendiamo stimolare. La cura e la pulizia dei luoghi pubblici è utile a comprendere il rispetto per gli altri cittadini e per l’ambiente che ci circonda e che viviamo quotidianamente. Questo vale per i più giovani ma anche per i cittadini adulti. Un maggior impegno ed educazione nel mantenere puliti e decorosi gli ambienti pubblici sono comportamenti che si alimentano con piccoli gesti quotidiani, che non costano niente, ma che hanno il grande valore di rendere più accogliente la grande casa della Comunità, rappresentata dai centri cittadini. E’ questo il messaggio che sta alla base di questa iniziativa. Con questo coinvolgimento di Comunità, caratterizzato dal sentimento di prendersi cura del proprio paese con un impegno che è utile soprattutto a noi stessi – chiude Baccini – ringrazio tutti i partecipanti, le tante associazioni di volontariato che prenderanno arte all’iniziativa e tutti gli studenti, i professori ed i genitori dei nostri lessi scolastici, che parteciperanno in folti gruppi”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui