Bagno di Romagna, ripartono i lunghi lavori al municipio

Riparte la fase finale dei lavori di messa in sicurezza sismica della sede del Municipio di Bagno di Romagna. Lo comunica il sindaco di Marco Baccini ai cittadini, che non nasconde i tempi lunghi del cantiere.

“Oltre alla durata già lunga degli appalti pubblici, ai tempi progettuali, a quelli per il rilascio di tutte le autorizzazioni necessarie ed ai tempi della gara di appalto – precisa il sindaco – questo cantiere ha subito evidenti ritardi connessi a circostanze varie e peculiari, che ne hanno determinato il prolungamento sino ad oggi.

Una variante progettuale relativa alla sostituzione della copertura ha prima reso necessario un nuovo iter autorizzativo e che ha determinato 10 mesi di sospensione del cantiere. Il Covid ha poi creato problemi di continuità lavorativa nel cantiere. Dopo è sopraggiunta l’emergenza dell’aumento dei prezzi delle materie prime e della loro reperibilità. L’aumento del costo del legno, schizzato del 400%, e di quello del ferro, aumentato del 200%, hanno imposto la non facile ricerca e stanziamento di ulteriori 118.000 euro, mentre la sopravvenuta irreperibilità delle materie prime ha allungato i tempi di consegna di altri 4 mesi.

Per mantenere la necessaria chiarezza – dichiara Marco Baccini – non si tratta certamente di un esempio di cantiere celere, soprattutto se consideriamo che il finanziamento della regione Emilia-Romagna di 900.000 euro per l’esecuzione delle opere è stato il primo contributo che abbiamo ottenuto in assoluto nel 2015. Dopo aver affrontato e gestito tutte queste difficoltà però – fornisce il suo aggiornamento il sindaco – posso informare che ci accingiamo ad affrontare la fase conclusiva del cantiere. La scorsa settimana, infatti, sono ripresi i lavori di finitura della parte interna dell’edificio, mentre domani verrà allestita in Piazza Martiri una gru, che servirà per eseguire le opere di sostituzione della copertura. Per quanto riguarda quest’ultima fase, la ricostruzione del tetto prevede l’allestimento di una copertura provvisoria a tutela della parte centrale dell’edificio, in modo che le pareti interne ed affrescate non vengano danneggiate dalle intemperie, a seguito del quale verrà eseguita la rimozione della copertura attuale. Una volta terminata la fase di demolizione, verrà realizzata la nuova copertura. In questa situazione, al fine di agevolare il traffico cittadino ed anche in vista del prossimo avvio del cantiere di riqualificazione di Via Garibaldi, abbiamo deciso di programmare l’apertura alla circolazione in Largo del Comune, a senso unico e con entrata da Via Cesare Battisti, così da creare un varco per raggiungere Piazza Allende durante tutta la fase dei lavori. In questo modo, si potrà raggiungere Largo Moutiers percorrendo la strada a fianco dei Giardini di Piazza Martiri, per poi raggiungere Piazza Allende attraverso Via Pascoli, di cui verrà invertito il senso di marcia, oppure proseguire per Via del Chiasso e raggiungere Via Verdi. Al riguardo, Vi forniremo tutte le informazioni prima dell’apertura stessa”.

Infine, è stato affidato alla locale Falegnameria Fattini la nuova realizzazione di tutti gli infissi esterni della sede Municipale, al fine di avere la completa riqualificazione di tutto l’involucro dell’edificio.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui