Bagnara, l’Aido Bassa Romagna premia la creatività del giovanissimo Andrea Tortora

L’estate porta un grande regalo all’Aido Bassa Romagna: ben 12 nuove adesioni. Sono quelle che l’associazione presieduta da Claudia Montanari ha conquistato partecipando, con un proprio gazebo, a due appuntamenti tradizionali del territorio: la “Festa de pargher” a Fruges e il “Popoli Cult Fest” a Bagnara. “Sono nuove adesioni che ci fanno molto piacere e che ci incoraggiano ulteriormente – ammette Claudia Montanari – a proseguire con convinzione nella nostra opera di sensibilizzazione alla cultura del dono. Da quando è scoppiata la pandemia si sono drasticamente ridotte le opportunità di promozione e conoscenza dell’Aido e delle sue finalità: queste adesioni, arrivate nei pochi eventi a cui siamo riusciti a partecipare, sono per noi motivo di grande gioia”.

Gioia poi condivisa con tutti i membri del consiglio direttivo, tenutosi mercoledì sera nella sede lughese dell’associazione in corso Matteotti, nel corso del quale c’è stato spazio per ringraziare con un tangibile riconoscimento il 13enne studente Andrea Tortora.

“Nel periodo buio del lockdown, il ragazzo si è inventato, sfruttando i mezzi permessigli dalla tecnologia e dal computer, una rivista – ricorda la presidentessa di Aido Bassa Romagna – in cui ha raccontato con articoli una serie di aspetti, temi ed elementi che fanno del nostro Paese uno dei più belli del mondo. E tra le bellezze ha inserito anche l’Aido, mettendo in risalto l’opera di promozione e di sensibilizzazione portata avanti dalla nostra associazione. Consegnargli un piccolo ma sincero riconoscimento ci è sembrata la forma migliore per esprimergli tutta la nostra gratitudine. Gli facciamo un grande in bocca al lupo visto che da lunedì si appresta a iniziare il Liceo Scientifico”.

Ora la sezione Aido della Bassa Romagna si sta organizzando per le prossime iniziative in calendario: la partecipazione a fine mese alla Festa di San Michele a Bagnacavallo e l’adesione il prossimo 26 settembre alla Giornata nazionale del Sì per la Donazione di Organi, Tessuti e Cellule, in cui l’associazione presenterà il suo progetto di digitalizzazione che, tra le altre cose, darà a tutti la possibilità di aderire ad Aido e manifestare il consenso alla donazione accedendo con le credenziali Spid.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui