Bagnacavallo, il Podere Pantaleone riapre tra scoiattoli e uccelli

L’Oasi Podere Pantaleone, sede operativa del Ceas Bassa Romagna, Zona di protezione speciale e Area di riequilibrio ecologico, ha di nuovo riaperto alle visite guidate: gratuite, è possibile realizzarle ogni giorno, con preferenza per sabato e domenica, dalle 9.30 alle 19.30. È obbligatoria la prenotazione con un congruo anticipo e il numero dei posti disponibili giornalmente è limitato.

«Questo inizio della bella stagione ci ha sorpresi – osserva Roberto Fabbri dell’associazione Lestes che gestisce l’oasi – per l’intensa attività delle lepri nel vecchio campo di grano, intente in tutta tranquillità a mangiare, toelettarsi e a rincorrersi, forse anche giocando tra loro. I funambolici scoiattoli è sempre facile avvistarli durante gli spostamenti tra un albero e l’altro. Ma la primavera arricchisce anche il bosco di suoni dei canti degli uccelli in periodo di nidificazione, incentivati in questo da ulteriori nidi appesi agli alberi dalla gestione. Nidi anche molto caratteristici, come quelli ricavati da vecchie scarpe».

L’apertura ordinaria alla visita libera sarà possibile non appena le disposizioni lo consentiranno, così come anche le visite notturne. Il Podere Pantaleone si trova a Bagnacavallo lungo la via omonima, laterale di via Stradello. Ingresso gratuito. Info e prenotazioni: tel. 347 4585280. Di proprietà del Comune, l’Oasi acquisita nel 1988 divenne Area di riequilibrio ecologico nel 1989 per essere riconosciuto Sito di importanza comunitaria nel 2006.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui