Bagnacavallo, festa della cooperazione: il calendario

Con una formula mista, metà in presenza e metà in onda su Teleromagna, i cooperatori e le cooperatrici di Confcooperative Romagna si riuniscono per la 44esima Festa della Cooperazione, con appuntamenti fino al 5 maggio 2022. “Stiamo attraversando un difficile periodo storico, siamo ancora in balia degli eventi, con la pandemia che non ci lascia liberi di tornare alla piena normalità delle nostre vite e le sconvolgenti notizie che arrivano dall’Ucraina – sottolinea Mauro Neri, presidente Confcooperative Romagna -. Abbiamo deciso di andare avanti con l’organizzazione della Festa della Cooperazione perché pensiamo che proprio nei momenti più difficili sia necessario dare un segnale di speranza e di ripartenza, in particolar modo a tutte le imprese e a tutte le persone che tanto hanno dato in questi ultimi due anni. Per questo motivo ci riuniremo a Bagnacavallo città che, grazie all’attivissimo comitato organizzatore, rappresenta da sempre il cuore di questo evento diventato ormai una tradizione, e andremo in onda su Teleromagna con approfondimenti diversi, in modo da raggiungere e coinvolgere tutta la Romagna”.


La Festa a Bagnacavallo

Gli eventi in presenza si svolgeranno tutti presso lo stabilimento Agrintesa di via Boncellino a Bagnacavallo. Si parte venerdì 29 aprile alle 18.30 con l’apertura della Festa e a seguire, alle ore 19, con l’evento dedicato al mezzo secolo della cooperativa Rose e Fiori. Si continua sabato 30 aprile alle ore 18.30 con l’approfondimento “Il sostegno della nuova Pac alla transizione ecologica” riservato ai delegati di Agrintesa e Agrisol insieme all’Assessore regionale all’Agricoltura Alessio Mammi. Il clou del programma arriva domenica 1° maggio alle ore 10 con la Santa Messa celebrata da don Mario Diana, seguito dal pranzo della cooperazione (solo su prenotazione telefonando a 0545 926602, 0545 60296, 0546 623101 dalle 9 alle 12) e da un pomeriggio di spettacoli e buon cibo.


La Festa su Teleromagna

Sono 4 gli approfondimenti che andranno in onda su Teleromagna sotto forma di talk show condotti da Claudia D’Angelo. Dopo il primo appuntamento andato in onda martedì 26 aprile “L’agricoltura che resiste. Come la cooperazione garantisce sostenibilità a un settore attraversato da profondi mutamenti” (in replica mercoledì 27 aprile alle ore 23 sul canale 14), i talk show proseguono giovedì 28 aprile alle ore 21 su TR24 (canale 78) con “Sostenibilità, tradizione e innovazione dell’agroalimentare. Le buone prassi cooperative dalla zootecnia al biologico e all’economia circolare” (in replica mercoledì 4 maggio alle ore 23 sul canale 14). Si continua martedì 3 maggio con “Le nuove frontiere cooperative. Workers buyout e Cooperative di comunità, gli strumenti della cooperazione per un sistema socio economico a misura di persona” in onda alle ore 21 su TR24 canale 78 (in replica sabato 7 maggio alle ore 17 sul canale 14). Infine l’ultimo approfondimento, dal titolo “Pnrr e sviluppo del welfare locale. La nuova direzione dei servizi alla persona tra risorse, opportunità e insidie” in onda mercoledì 5 maggio alle ore 21 su TR24 canale 78 (in replica domenica 8 maggio alle ore 17 sul canale 14).

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui