Bagnacavallo, continuano le mostre dopo la Festa di San Michele

Si è conclusa nel giorno del patrono, mercoledì 29 settembre, la Festa di San Michele 2021: sei giorni di eventi d’arte e cultura, spettacoli di musica e teatro, mercati e proposte gastronomiche. I ringraziamenti dell’Amministrazione comunale di Bagnacavallo vanno a quanti hanno reso possibile lo svolgimento di questa edizione della festa, dai tanti volontari delle associazioni coinvolte alla Parrocchia, dagli artisti al personale di servizio, dalle imprese alle attività commerciali, fino ad arrivare alle forze dell’ordine e al gruppo comunale di Protezione Civile, che con la loro presenza hanno sovrinteso alla festa in tutti i suoi momenti.

La Festa di San Michele è stata promossa dal Comune di Bagnacavallo con il patrocinio e il contributo della Regione Emilia-Romagna e il sostegno in qualità di main sponsor di Società Padana Energia, Romagna Acque, Hera, Orva, Calzaturificio Emanuela, Deco, Molino Spadoni e Bcc.

Le mostre continuano

La Festa di San Michele si è conclusa, ma potranno ancora essere visitate le mostre d’arte: Come una fiamma bruciante. La Commedia di Dante secondo Aligi Sassu (Museo Civico delle Cappuccine, fino al 9 gennaio), Il rituale del serpente (ex convento di San Francesco, fino all’8 dicembre), Emilio Biondi – Un bagnacavallese sotto il segno di Dante (Biblioteca Taroni, fino al 9 ottobre), Luoghi dello spirito dimenticati (Salette Garzoniane, fino al 31 ottobre), Imperfect Islands (chiesa del Suffragio, fino al 3 ottobre), I percorsi dell’anima (Sacrario dei Caduti, fino al 3 ottobre).

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui