RICCIONE. Quattro guardie giurate particolari con due pattuglie in auto, dal prossimo 24 luglio e fino al 23 agosto saranno impegnate dalla mezzanotte alle 7, nel sorvegliare e prevenire soprattutto i danneggiamenti nelle aree particolarmente attrattive per vandali e baby gang, come il nuovo lungomare o i parchi cittadini. Così il Comune di Riccione intende potenziare la sicurezza di cittadini e turisti che non possono godere dei tradizionali rinforzi delle forze dell’ordine, perché non arrivati da Roma.

Il loro “arruolamento”, come spiega il comandante della polizia locale Achille Zechini, rientra nel progetto varato dal Viminale conosciuto con il nome di “Mille occhi sulla città”. Le guardie giurate particolari potranno intervenire per la tutela del patrimonio pubblico se le condizioni lo consentiranno, altrimenti dovranno richiedere subito l’intervento delle forze dell’ordine (carabinieri in primis) e polizia locale. Per l’assessore alla Sicurezza ed onorevole Elena Raffaelli “questo progetto è l’ennesima risposta concreta di una Amministrazione del fare che si è mossa senza attendere gli arrivi dei rinforzi dello Stato”.

Argomenti:

giurate

guardie

lungomare

raffaelli

riccione

zechini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *