Aziende, chi ha puntato sul green ha reagito meglio alla pandemia

Negli ultimi 5 anni in Italia circa 500.000 imprese, pur seguendo attività ‘tradizionali’, hanno puntato sulla Green economy e sulla sostenibilità. Queste hanno investito nei prodotti e nelle tecnologie green e sono riuscite a reagire meglio alla pandemia. Infatti, il 16% è riuscita ad aumentare il fatturato rispetto al 9% di quelle che non ha partecipato a questo percorso di transizione ecologica. A dirlo è Ener2Crowd, la piattaforma italiana di lending crodfunding ambientale ed energetico.

A metterlo in evidenza è Ener2Crowd.com, la prima piattaforma italiana di lending crowdfunding ambientale ed energetico.

«Fatto è che l’Italia —osservano gli analisti di Ener2Crowd.com— è ormai una ‘superpotenza dell’economia circolare’», con una percentuale di riciclo pari all’80% sulla totalità dei rifiuti: il doppio rispetto alla media europea.

«Ed un numero sempre maggiore di imprese stanno avviando una ‘riconversione verde’, insistendo sull’efficientamento energetico e sulle rinnovabili», aggiungono.

«Oggi si presenta un’occasione straordinaria per insistere sulla sostenibilità come leva fondamentale per rafforzare la competitività delle aziende, soprattutto in tempi in cui è cruciale rispondere adeguatamente alla crisi scatenata dalla pandemia ed in cui il governo Draghi mette queste tematiche ai vertici dell’agenda politica, istituendo perfino un ministero “ad hoc” della Transizione ecologica e digitale», sottolinea Giorgio Mottironi, co-fondatore di Ener2Crowd.com.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui