Ballerini morti a Riad, due avevano lavorato ad Aquafan e Oltremare

RICCIONE. Tocca profondamente anche il mondo del divertimento e dello spettacolo della Riviera, la tragedia automobilistica costata a Riad la vita a tre giovani ballerini italiani andati in Arabia Saudita per inaugurare un nuovo teatro. Due, Antonio Caggianelli da Bisceglie e Giampiero Giarri, romano, avevano infatti lavorato per Aquafan e Oltremare. Se per Cangianelli si è trattata di un’esperienza datata nel tempo (estate 2008), per Giarri, invece, l’ultimo impegno nei parchi Costa, è stato nel 2019.

“Due ragazzi stupendi dal lato umano e da quello professionale. Conoscevo bene anche Nicola Espoito l’altro sfortunato amico perito con loro. Purtroppo non riesco a dire di più; davanti a tragedie come queste si perdono le parole”. è il doloroso ricordo di Elena Ronchetti, direttrice artistica di Aquafan e Oltremare.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui