Automobilismo, sollievo per Iaquinta dopo il terribile incidente di Imola

 Potrà tornare in pista la prossima settimana per effettuare dei test in vista della prossima prova del campionato Simone Iaquinta, il pilota 31enne di Castrovillari che lo scorso 27 luglio mentre sul circuito di Imola era impegnato in una prova della Carrera Cup Italia, con la sua Porsche lanciata a 270 chilometri orari in lotta per la prima posizione, è finito fuori pista. Uno schianto terribile in cui ha riportato una contusione e 3 fratture vertebrali. Il trattamento conservativo tradizionale avrebbe comportato 2 mesi di stop. Il campione ha scelto di essere operato al Policlinico di Bari, dal professor Andrea Piazzolla, specializzato nella chirurgia vertebrale mini-invasiva. “L’intervento si è svolto ieri, il giovane pilota calabrese si è rimesso subito in piedi e la prossima settimana potrà già tornare in pista”, si legge su un post pubblicato su Instagram dal Policlinico barese. La tecnica di intervento eseguita da Piazzolla è stata studiata la scorsa settimana, attraverso il simulatore, da giovani chirurghi e medici specializzandi. Il Policlinico di Bari è infatti centro di riferimento e teaching center per la chirurgia vertebrale mini-invasiva. È stato il pilota a postare una foto in cui lo si vede sorridente con il pollice all’insù con il professor Piazzolla.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui