Ausl Romagna, il nuovo direttore è Tiziano Carradori

FORLI’. E’ Tiziano Carradori il nuovo direttore generale dell’Ausl Roma. Succede a Marcello Tonini. La Giunta regionale, nella seduta di oggi pomeriggio, ha adottato le delibere di designazione di nove direttori generali e di due commissari che guideranno per i prossimi 4 anni le Ausl e le Aziende ospedaliere del territorio, da Piacenza alla Romagna.

A Piacenza Luca Baldino (Azienda Usl); a Parma Massimo Fabi (Azienda Ospedaliero-Universitaria) e, come commissaria, Anna Maria Petrini (Azienda Usl); a Reggio Emilia Cristina Marchesi (Azienda Usl-Irccs); a Modena nominato Claudio Vagnini (Azienda Ospedaliero-Universitaria); a Bologna nominato Paolo Bordon (Azienda Usl) ed Anselmo Campagna (Irccs Istituto Ortopedico Rizzoli); a Ferrara Monica Calamai (Azienda Usl) e, come commissario, Paola Bardasi (Azienda Ospedaliero-Universitaria); a Imola Andrea Rossi (Azienda Usl) e in Romagna appunto Tiziano Carradori (Azienda Usl). Per Parma e Ferrara la nomina è a commissari, perché insieme ai direttori lavoreranno per l’unificazione delle due Aziende (Sanitaria e Ospedaliero Universitaria). La squadra si completa con Antonio Brambilla alla direzione dell’Azienda Usl di Modena e Chiara Gibertoni a quella dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna, attualmente già in carica.

“Le nostre scelte sono state dettate dalla competenza, dall’esperienza e dal merito dei professionisti designati- sottolineano il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, e l’assessore alle Politiche per la salute, Raffaele Donini-. Aumenta il numero delle donne, da due a cinque, alcuni direttori arrivano da altre regioni, a dimostrazione anche dell’attrattività del nostro sistema sanitario. Quella dell’Emilia-Romagna è una sanità d’eccellenza, ed è fondamentale che a guidarla concorrano persone capaci e con una storia professionale all’altezza dell’incarico. Il ringraziamento, mio e della Giunta va a chi ha coperto sinora questi ruoli anche in una fase particolarmente complessa come quella che abbiamo attraversato, e che ancora ci attende, perché la sanità sarà il pilastro della ripartenza. Ai nuovi direttori- aggiunge il presidente- l’augurio di buon lavoro. Hanno davanti un percorso impegnativo, importanti responsabilità e una sfida comune: elevare ancora di più la qualità del nostro servizio sanitario, che ha confermato anche in questo periodo drammatico la propria solidità, forza e grandissima umanità”.

Carradori si laurea in Medicina e Chirurgia all’Università degli Studi di Bologna (nel 1983). Dal 1987 all’‘88 è assistente medico di Igiene e Organizzazione dei Servizi Ospedalieri all’Unità Sanitaria Locale di Cesena, dall’‘88 al ‘95 è vice direttore sanitario del Servizio per l’Assistenza Ospedaliera (sempre all’Usl di Cesena).
Dopo 4 mesi come vice direttore sanitario del Presidio Ospedaliero Maggiore dell’AUSL “Bologna Città”, Carradori viene nominato direttore sanitario dell’Azienda USL di Rimini (fino a settembre del 1996). Successivamente – e fino al 31 gennaio 1999 – è nominato direttore sanitario dell’USL di Bologna Città.
Dal 1° febbraio ‘99 a fine settembre dello stesso anno è direttore generale dell’Assessorato alla Sanità e dell’Assessorato alle Politiche Sociali della Regione Emilia-Romagna. Dal ‘99 al 2004 viene nominato direttore generale dell’USL di Rimini e, dal 2004 al 2012, direttore generale dell’Azienda USL di Ravenna. Passa poi a dirigere l’Assessorato alla Sanità e dell’Assessorato alle Politiche Sociali della Regione Emilia – Romagna prima di diventare direttore generale dell’Ausl di Ferrara. Ora la nomina in Romagna.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui