Atti vandalici, Vergiano e Spadarolo chiedono sicurezza

I cittadini di Vergiano e Spadarolo chiedono maggiore sicurezza e tranquillità nelle ore notturne. Il messaggio firmato da Alessio Nucci, il portavoce del comitato “Spadarolo Vergiano sicure”, ha il sapore dell’appello disperato. «I residenti delle vie Darwin, Einstein e Osteria Pettini sono ormai allo stremo, non è più possibile neppure dormire – racconta -: petardi a qualsiasi ora del giorno e della notte, lanci di bottiglie contro le abitazioni, risse, furti, auto che sfrecciano nelle strade interne, movimenti alquanto strani».

Non è la prima volta che vengono segnalati schiamazzi e atti vandalici. «I nostri appelli sono stati vani, dopo la raccolta firme sono passate alcune pattuglie per una decina di giorni poi il nulla. Anche dall’amministrazione comunale non ci è arrivato praticamente nulla: dall’inizio del 2019, quando denunciammo la pericolosa escalation di furti, tutto ciò che l’assessore Jamil Sadegholvaad è riuscito a fare è stato installare una telecamera non funzionante a Vergiano».

Invece? «Le nostre richieste di un maggiore controllo della zona sono sempre state vane, ma ormai abbiamo raggiunto il culmine. Come comitato “Spadarolo Vergiano sicure” torniamo nuovamente a chiedere al Questore e al Prefetto un maggior presidio in questa zona, storicamente molto sensibile al proliferare di attività poco chiare. Alla futura amministrazione, a prescindere dal colore politico, chiediamo un segnale di discontinuità per quanto riguarda l’attenzione alle periferie, praticamente nulla negli ultimi anni.

Non stiamo chiedendo la luna, ma la serenità che ci spetta di diritto».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui