Atletica, sorpresa Gandolfi con Ronzini e Brini

Tre pass diretti per gli Assoluti di Rieti dal 24 al 26. Questo l’eccellente bilancio dei romagnoli al Challenge di Firenze, l’innovativa manifestazione andata in scena al Marathon Stadium toscano. I primi cinque di ogni specialità si qualificavano per i tricolori e ci sono riusciti nel decathlon gli imolesi Simone Ronzoni e Alberto Brini (rispettivamente 2° e 3°) e nei 400 ostacoli la Juniores faentina Giulia Gandolfi (bronzo).


Sorprendente Giulia

Iniziamo dalla grande sorpresa, perché la 2003 dell’Atletica 85 Faenza non partiva fra le favorite sul giro di pista con ostacoli. Dopo aver strappato la qualificazione alla finale col 6° crono (1’00”60, personale di 29 centesimi), la Gandolfi volava e chiudeva 3ª in 59”81 (successo di Giulia Ingenito in 59”59): per lei un miglioramento di oltre un secondo in due giorni. Nella stessa gara la lughese Chiara Calgarini, ottava in batteria con 1’01”07, piazzamento confermato in finale (1’03”02).
A Rieti anche Simone Ronzini e Alberto Brini dell’Imola Sacmi Avis, rispettivamente 2° (6.538 punti) e 3° (6.282) nel decathlon. Per Ronzoni 11”77 sui 100, 6.71 nel lungo, 10.22 nel peso, 1.78 nell’alto, 51”87 sui 400, 15”66 sui 110 ostacoli, 31 metri nel disco, 4.30 nell’asta, 42.56 nel giavellotto e 4’18”89 sui 1500 (prova dominata). Per Brini 11”81, 6.56, 11.09, 1.78, 52”30, 16”24, 34.21, 3.80, 49.11 e 4’50”17.

A sinistra Simone Ronzini e Alberto Brini, secondo e terzo nel decathlon


Conti contro Ingebrigtsen

Tanti rimpianti per Enrico Montanari dell’Academy Ravenna Athletics, 6° nel triplo con 14.59, lui che vanta un personale di 15.24. La quinta piazza e la qualificazione erano poco più su, il 15.21 del varesino Stefano Magnini. Sui 400 è 11° in 48”10 Alessandro Gasperoni dell’Olimpus San Marino, mentre il compagno di squadra Andrea Ercolani Volta fa 52”87 sui 400 ostacoli (10°) e resta di un soffio (6 centesimi) fuori dalla finale. Non brilla sui 100 ostacoli la lughese Valentina Bianchi, 19ª in 14”68. Domani in Norvegia darà l’assalto al pass per gli Europei (crono di 1’45”90) l’imolese Francesco Conti, sugli 800 dei Trond Mohn Games. Dalle 20.10 l’allievo di Vittorio Ercolani se la vedrà anche col campionissimo norvegese Ingebrigtsen e il tunisino Abdessalem (personale di 1’44”99).

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui