Ascom: “Verso un autunno in chiaro scuro”

«Dopo un’estate in cui il commercio e la vita dei cittadini sono tornati quasi alla normalità ci aspetta una stagione invernale in chiaro scuro. Ma la fiducia non manca, gli imprenditori guardano avanti con un certo ottimismo». Il direttore di Ascom-Confcommercio Forlì Alberto Zattini analizza la situazione del commercio forlivese e azzarda qualche previsione.

«Abbiamo vissuto qualche mese respirando una sorta di normalità perché abbiamo ripreso a frequentare i pubblici esercizi, ad uscire liberamente e ad andare in giro per la città – prosegue Zattini – Una normalità da ricondurre alla grande campagna vaccinale portata avanti in tutti questi mesi che ci ha consentito di intraprendere un percorso di riaperture. I pubblici esercizi hanno vissuto un’estate entusiasmante con i cittadini riversati nei locali, ma ci stiamo avvicinando all’autunno e tutta una serie di agevolazioni che avevano i pubblici esercizi scompariranno a causa del clima. Molti dehors che abbiamo sfruttato gratuitamente grazie alle amministrazioni che hanno dato un grande segnale, probabilmente sparirano e si tornerà al chiuso. Ricordo che la capienza di un pubblico esercizio al chiuso corrisponde circa al 50% di quella normale – sottolinea il direttore di Ascom – Tanti ristoranti si stanno organizzando con il doppio turno, già sperimentato anche all’aperto da molti esercizi. Con questa soluzione e incrementando anche l’asporto che era stato sospeso in estate i locali potranno lavorare ma con qualche difficoltà in più».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui