Ascom: “A Forlì nella ristorazione i non vaccinati sono meno del 10%”

I lavoratori dei pubblici esercizi che ancora non si sono sottoposti a vaccinazione sono meno del 10%. È questa la stima dell’Ufficio Studi di Fipe-Confcommercio Forlì, per la quale solo una percentuale marginale di chi lavora in bar e ristoranti sarebbe al momento senza green pass. Vale la pena ricordare che il altri comparti la percentuale è più che raddoppiata. 

“Lo shock del primo e del secondo lockdown, che hanno visto centinaia di dipendenti di bar e ristoranti forlivesi restare senza lavoro per mesi, ha scatenato una reazione forte di auto protezione – afferma Alberto Zattini, direttore di Ascom Confcommercio – Il risultato è che la stragrande maggioranza dei nostri collaboratori è corsa a vaccinarsi appena possibile. Il desiderio di lavorare senza rischi e con continuità si è rivelato più forte di qualsiasi altra considerazione. Rimane la preoccupazione per i dipendenti non vaccinati  – prosegue Zattini – che per accedere ai luoghi di lavoro dovranno effettuare ripetutamente il tampone. Dopo i chiari di luna del primo lockdown e i lunghi mesi di misure restrittive c’è bisogno di ogni singolo lavoratore per poter offrire ai clienti un servizio all’altezza e questa nuova complicazione, pur necessaria, non aiuta. Nell’ultimo mese e mezzo i titolari di bar e ristoranti si sono dimostrati straordinariamente diligenti nell’applicazione della norma che li obbliga a verificare il green pass dei clienti che intendono consumare all’interno dei locali. Dei tanti controlli effettuati dagli organi accertatori nel territorio, pochissime sono le sanzioni elevate, che  hanno riguardato un numero marginale di imprese. È la prova della serietà di un settore troppo spesso sommariamente accusato di voler eludere le regole, ma è anche la dimostrazione del desiderio di centinaia di imprenditori di tornare a lavorare in sicurezza e con continuità. Tanto da assumersi compiti di controllo che certo non sono propri di chi si occupa di ospitalità”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui