Arriva “Jesus Christ Superstar”: il 31 maggio e l’1 giugno a Bologna

L’opera rock più amata di tutti i tempi, Jesus Christ Superstar, arriva al Teatro EuropAuditorium di Bologna, il 31 maggio e l’1 giugno. Nella versione di Massimo Romeo Piparo, che vanta oltre 2 milioni di spettatori in Italia e in Europa, il musical vedrà in scena Ted Neeley, nel ruolo di Gesù, e Frankie hi-nrg mc, per la prima volta nei panni di Erode in una versione hip hop.

Jesus Christ Superstar, che dal palco del Teatro Sistina ha cominciato il suo nuovo tour italiano, è prodotto dalla PeepArrow Entertainment nella versione originale di Andrew Lloyd Webber e Tim Rice ed è considerato un vero e proprio fenomeno internazionale sempre premiato da pubblico e critica. Straordinario protagonista di un cast di incredibile talento sarà ancora una volta il carismatico Ted Neeley, il Gesù originale del celebre film di Norman Jewison del 1973, chiamato a dare volto, corpo e voce a un personaggio che rinnova un mito eterno, il cui messaggio di pace, spiritualità e dialogo è oggi più che mai necessario. La “resurrezione” di Cristo sul palcoscenico sarà emblema di rinascita, dopo la catastrofe umana e culturale lasciata dalla pandemia, e anche ora che si sta consumando l’ennesima, sanguinosa guerra. Tra le assolute novità del 2022, ci sarà l’esordio di Frankie hi-nrg mc nel ruolo di Erode, per la prima volta in versione hip hop. Precursore italiano del genere (è stato il primo italiano a pubblicare un brano hip hop per una major nel 1992), Frankie hi-nrg mc vestirà infatti i panni di un personaggio che evoca tristemente la tremenda attualità di un “comandante” egoista e concentrato su se stesso al punto di trascurare il reale interesse del proprio popolo e del regno che dovrebbe rappresentare. Al loro fianco un cast straordinario composto da oltre 30 artisti.

Nel suo essere veicolo di valori eterni e positivi, attraverso il racconto della passione di un uomo-simbolo capace di fare della spiritualità la sua bandiera rivoluzionaria, lo spettacolo non poteva non rappresentare anche l’immane tragedia a cui il mondo assiste ormai da settimane e offrire con il linguaggio universale dell’arte la propria vicinanza all’Ucraina. Scandendo il tempo della incalzante musica nella scena delle 39 frustate inferte a Gesù, saranno dunque proiettate le ormai mitiche 39 immagini di martiri contemporanei, con un “nuovo”, potente finale che sarà il grido di dolore del popolo ucraino.

Con l’orchestra dal vivo diretta dal maestro Emanuele Friello, il musical combina in modo perfetto la musica rock in stile anni ’70, la tradizione del musical e una storia dai valori universali.  I biglietti sono acquistabili attraverso i circuiti Vivaticket e Ticketone.

La biglietteria del Teatro EuropAuditorium è aperta dal lunedì al venerdì, dalle 15 alle 19 e martedì e giovedì anche dalle 11 alle 13. Info@teatroeuropa.it: 051 372540

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui