Arminio, Stella, Sabiu: alla Fabbrica l’autunno è pieno di sorprese

La Fabbrica delle Candele di Forlì conclude la sua estate con un bilancio più che positivo.

«Su oltre 30 eventi – commentano soddisfatti Marco Viroli, direttore artistico della struttura in piazzetta Conserva Corbizzi, e la responsabile dell’Unità Politiche giovanili Patrizia Pantoli – abbiamo registrato circa 3.500 presenze».

«Ma la Fabbrica non si ferma mai. E anche la proposta autunnale – sottolinea l’assessora alle Politiche giovanili e all’Istruzione Paola Casara – metterà al centro i talenti dei giovani, perché corsi ed eventi possano servire ai ragazzi per la loro vita, trasformando le passioni in possibilità di lavoro».

Molti in effetti i laboratori, a cominciare da quello di Yepp Italia, “Yepp after school”, talk e workshop di arti grafiche (inizio, 22 ottobre) e scrittura (prossimo incontro: 7 ottobre). Il 18 novembre (ore 21) è anche previsto l’incontro con il poeta e paesologo Franco Arminio (info: yeppforli@gmail.com).

È alla seconda edizione “Una Fabbrica di musica” di Cosascuola Music Academy, che da dicembre coinvolgerà gli studenti delle scuole di musica del territorio per dare vita alla Forum Livii Orchestra diretta da Marco Sabiu. A dieci giovani cantautori inoltre sarà dato modo di formarsi in “song writing” con Gabriele Graziani, Luca Medri e altri professionisti (info: 347 4669855).

Iscrizioni aperte per Forlì film factory di Vertov Project (inizio: 25 ottobre), mentre si parla di aprile per la prima residenza artistica di Lost music di ForlìMusica.

Un’Altra Storia presenta nuovamente “Intr@Apprendere. Intrecci educativi e competenze trasversali” che dal 19 ottobre si interroga su educazione civica e orientamento (info: 338 6650737).

Due le serate dedicate ai “Giovani autori in Fabbrica”: il 20 ottobre Livio Leoni presenta “Dietro una nuvola” mentre il 21 ottobre tocca a Paolo Stella con il suo nuovo romanzo “La luna piena delle fragole”.

Molte poi le iniziative legate al teatro, come quella del Centro Diego Fabbri, “Fabbricando sul palcoscenico” con Daniela Piccari e Andrea Alessi, dal 30 settembre (info: info@centrodiegofabbri.it 328 243 5950). Sabato 22 ottobre poi, Masque Teatro propone “Mimicry crypsis”, workshop della compagnia Dewey Dell condotto da Teodora Castellucci.

Il festival “Jazz a Forlì” di Dai de Jazz dedica quattro serate a Demetrio Stratos e agli Area, con il contest per musicisti jazz under 34 anni del 14 e 15 novembre “Largo ai giovani”, e il 16 la proiezione di “La voce Stratos”, film documentario di Monica Affatato (info: 329 4234097).

È ancora teatro il 5 novembre con “L’amore è un muro con le ruote” con Beatrice Buffadini e Luca Maggiore e regia di Luca Coralli, il 20 novembre con le premiazioni degli eventi promossi da Fo_Emozioni, mentre il 16 dicembre tocca alla musica e ai racconti di Doors to Balloon e Gianfranco Bacchi invitati dall’associazione Salute e Solidarietà per una raccolta fondi a favore dei profughi ucraini, mentre l’Orto del Brogliaccio presenta il 17 dicembre “Spring awakening. A new musical”.

Info: 0543 712833

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui