“Argonauta”: un libro e una mostra all’Avgeo per Sergio Antolini

È bello da vedere, da toccare, perfino da annusare. È un’opera d’arte in se – aldilà del testo – il libro che Sergio Antolini, titolare di una delle più belle gallerie d’arte dell’Emilia-Romagna – l’Avgeo Art Space di corso d’Augusto a Rimini – ha scritto per i tipi dell’editore Pazzini di Verucchio. S’intitola “Argonauta” ed è un viaggio nella storia del cibo e dell’alimentazione in cui Antolini – grande esperto del settore – ci guida, moderno Giasone, alla riscoperta del vero vello d’oro: la bellezza del creato che ci ha dato da vivere per millenni. Un omaggio alto e colto alla vita, messo nero su bianco, anzi colore su colore, come fosse una partitura musicale, note e silenzio, immagini e vuoto che si alternano. Una ricerca lunga e tormentata, tra notti insonni e lunghi viaggi dall’altra parte del mondo.

Il suo testo è ricco di richiami storici, filosofici, visuali, poetici. Antolini si muove con grazia nella cristalleria della cultura che oscilla tra mitologia e cristianesimo, con rimandi continui a scrittori, pittori, scultori, poeti. È un volume che ti lascia inebriato per le parole e quasi inebetito dalla potenza visiva delle immagini riprodotte, grandi opere di maestri dell’arte contemporanea che spesso hanno esposto le loro creazioni proprio all’Avgeo: da Guerra a Sassoli; da Schnabel a Conti, La Motta, Giovagnoli, Blanco, Frisoni, Manfroni, Ravaioli. E che, con le loro opere raffigurate nel libro, tornano a esporre all’Avgeo da oggi (inaugurazione alle ore 17) al 15 luglio, per la mostra collegata. Il libro viene presentato oggi, 16 maggio, nell’ambito di “Giardini d’autore”, nella Piazza sull’acqua al ponte di Tiberio dalle ore 16. Con Antolini dialogheranno il sindaco Andrea Gnassi e Andrea Guerra.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui