Il cantiere per l’installazione dell’antenna di telefonia mobile a fianco del castello malatestiano prosegue. Ad annunciarlo è la stessa WindTre. «L’azienda sta portando a termine i lavori iniziati e si è già resa disponibile a delocalizzare l’impianto non appena il Comune fornirà un’indicazione concreta in tal senso». WindTre interviene dopo le parole della sindaca Domenica Spinelli, con le quali affermava che sull’antenna, a differenza di quanto sostenevano nei giorni scorsi dal “Comitato per la tutela del patrimonio ambientale e culturale, città di Coriano”, i lavori non erano partiti, ma il movimento di operai era solo «per sistemare le transenne del cantiere cadute con il maltempo». Non è così, dicono da Wind Tre, e precisano: «L’azienda ha sempre accolto con spirito collaborativo le richieste di delocalizzazione dell’impianto, più volte reiterate dall’amministrazione comunale sin dal 2018. In attesa di ricevere tali indicazioni e ottemperando le autorizzazioni previste, l’azienda sta portando a termine i lavori. WindTre ha sempre operato nel pieno rispetto delle norme in vigore, prendendo in considerazione tutte le richieste pervenute, per rendere efficiente la propria rete di trasmissione a beneficio di tutta la collettività, soprattutto riguardo al momento emergenziale che stiamo vivendo». Parole che tra le righe, ma anche a rigor di logica, fanno capire che la collocazione finale dell’antenna sarà proprio dietro al cimitero del capoluogo, e vicino al castello, proprio dove si sta portando a termine il cantiere, se non fosse funzionale a un qualche scopo non sarebbe oggetto di ulteriori investimenti in lavori. Di quanto stava accadendo si era accorto anche il comitato. «A differenza delle parole della sindaca i fatti dicono ben altro – dice il portavoce Alessandro Cavuoti – e lo documentiamo con le foto scattate martedì, con lavori a pieno regime, il completamento di una gettata in cemento, l’erezione dei montanti previsti per il cancello di accesso all’area dell’antenna, alta 36 metri, che verrà ovviamente recintata».

Argomenti:

antenna

coriano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *