RIMINI. In via Baroni i cittadini viserbesi hanno di fatto bloccato i lavori di installazione di una antenna di telefonia mobile che per oggi non verrà montata. Già alle 7.30 i primi sono scesi in strada appena hanno visto gli operai la lavoro e via via la folla è aumentata fino a trasformarsi in una protesta pacifica durante la quale però non sono mancati momenti di tensione. Tanto che sono intervenuti polizia e carabinieri. Qualcuno si è anche incatenato agli alberi. I residenti contestano che l’antenna Iliad, benchè su terreno privato, sia vicino a un asilo e a un centro anziani, nonchè attigua a decine di condomini e case private e temono danni alla salute da esposizione a campi elettromagnetici. “Brutto risveglio per i viserbesi”. Lo denuncia Mario Eerbetta. “Questa mattina hanno iniziato a montare l’antenna a Viserba della Iliad. Alla mia interrogazione dove chiedevo tutta la documentazione e tutte le autorizzazioni Ausl e Arpa per controllare la correttezza amministrativa delle stesse ad oggi non mi è ancora pervenuto nulla”. 

Per Erbetta non c’era fretta. “Si poteva aspettare a montare l’antenna, il Comune doveva fermare l’installazione in attesa di fornire i documenti e di aprire un tavolo con la compagnia telefonica e il comitato promotore della raccolta firme. Invito i cittadini di Viserba a tutelare i loro diritti facendo un veloce ricorso al Tar con sospensiva e a denunciare l’accaduto alla Procura”.

Argomenti:

antenna

lavori

protesta

Viserba

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *