CERVIA. Dopo giorni di rumors trova conferma l’annullamento dell’Ironman di Cervia. “Abbiamo cercato fino all’ultimo di salvare questa manifestazione, così importante per quanto riguarda il numero delle presenze; ma non ci siamo riusciti – spiega il sindaco Massimo Medri -. La coincidenza con il referendum aveva imposto inizialmente un cambiamento di data non facile da concordare, ma fatto questo passaggio, l’aumento dei contagi a livello europeo ha fatto si che gli stessi atleti non avessero  più le condizioni per parteciparvi. Teniamo a precisare che, anche qualora si fosse svolto sarebbe stata una edizione ridotta e diversa dalle scorse, avrebbe seguito un protocollo anti-covid molto rigido, già stato presentato ai nostri uffici. Comprendiamo quindi che atleti e organizzatori abbiano preferito rinviare la manifestazione al prossimo anno, dopo gli annullamenti delle altre date previste in tutto il mondo”.

“Questa è un estate di resistenza, siamo stati al fianco del Comune durante questa stagione particolare e abbiamo portato a Cervia diversi eventi a partire da Ironciapet di Michelle Hunziker fino ad arrivare alla Milanesiana, e a gli eventi in collaborazione con Matteo Marani di Sky Sport che si svolgeranno in piazza a Cervia questa settimana – commenta l’assessore regionale al turismo Andrea Corsini -. Non ci siamo arresi mai, e abbiamo sostenuto il Comune nella scelta di cercare di gestire l’Ironman anche con tutti i provvedimenti Covid, ma come ci ha spiegato la stessa organizzazione non c’erano più le condizioni per svolgere questo grande evento. Un annullamento che non riguarda solo l’Emilia-Romagna, ma tutte le date europee già in programmazione. Il prossimo anno l’Ironman tornerà e chiederemo di potenziare ulteriormente l’evento con altre competizioni e iniziative”.

Argomenti:

annullato

cervia

coronavirus

ironman

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *