Anche Leonardo Sonnoli a Parma per “I Farnese”

È stato presentato a Parma il progetto di mostra “I Farnese. Architettura, Arte, Potere“, in un incontro con Michele Guerra Assessore Cultura del Comune di Parma, Fabrizio Storti Pro Rettore alla Terza Missione Università di Parma, Franco Magnani Presidente Fondazione Cariparma, Daniele Pezzali Presidente Ordine degli Architetti P.P.C. di Parma, Alberto Triola Sovrintendente e Direttore Artistico della Fondazione Arturo Toscanini, Chiara Giudice Direttore mostre e marketing Electa e Simone Verde Direttore Complesso Monumentale della Pilotta, moderati da Claudio Rinaldi Direttore La Gazzetta di Parma.

La mostra è realizzata dal Complesso Monumentale della Pilotta in collaborazione con Università degli Studi di Parma, Museo e Real Bosco di Capodimonte, Museo Archeologico Nazionale di Napoli, Archivio di Stato di Parma, Ordine degli Architetti PPC di Parma, Fondazione Cariparma, Fondazione Arturo Toscanini, con il sostegno del Comune di Parma in partenariato con Electa. La mostra è patrocinata dal Ministero della Cultura ed è inserita nei progetti di Parma Capitale della Cultura 2020+21.  A venticinque anni dall’ultima esposizione sul tema, il Complesso Monumentale della Pilotta ospiterà, dal 18 marzo al 31 luglio 2022, una grande mostra dedicata alla committenza della famiglia Farnese, con l’obiettivo d’indagare la straordinaria affermazione della casata nella compagine politica e culturale europea dal Cinque al Settecento, attraverso l’utilizzo delle arti come strumento di legittimazione. 

Il progetto scientifico presenta una doppia novità, quella di trattare i temi del collezionismo rinascimentale con gli strumenti della Global History, e di includere nel mecenatismo della famiglia le grandi fabbriche architettoniche. La rassegna presenterà oltre 300 opere provenienti da collezioni pubbliche e private, italiane ed europee insieme a opere della Collezione Farnese a Parma. L’esposizione coinvolgerà gli ambienti più spettacolari del Complesso Monumentale – i Voltoni del Guazzatoio, il Teatro Farnese, la Galleria Petitot della Biblioteca Palatina e la Galleria Nazionale – e s’inserirà nel più ampio progetto di rilancio dell’Istituto, che nel 2022 inaugurerà la totalità dei suoi spazi restaurati e riallestiti.
Ad accompagnare l’iniziativa una serie di pubblicazioni edite da Electa, che approfondiranno la storia globale del collezionismo farnesiano, con contributi dei maggiori studiosi al mondo di questo tema, e le complesse vicende della committenza artistica e architettonica.  Con un progetto grafico a cura dello Studio Leonardo Sonnoli di Rimini.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui