Anche l’editoria festeggia i papà

A nche quest’anno è arrivata la “Festa del papà”, occasione perfetta per trascorrere del tempo insieme in famiglia e riflettere su uno dei rapporti più intensi e profondi della nostra esistenza, quello tra padre e figli. E allora ecco una serie di consigli editoriali per tutte le età, dai più piccoli fino ai 10 anni, da regalare al “babbo”: libri da leggere insieme a lui, da godersi in questo 19 marzo, tradizionalmente legato alla consacrazione della paternità perché si crede sia la data della morte di San Giuseppe.

3-5 anni: letture condivise da leggere cuore a cuore

Per i lettori più piccoli, a partire dai 3 anni, il cartonato illustrato Papà ti vuole bene (Dea) è certamente l’ideale: tante alette a forma di cuore e un piccolo specchietto per giocare e divertirsi con il babbo e assaporare un momento speciale.

Per bambini appena più grandi, da segnalare Ti chiamerò papà (Rizzoli), viaggio all’inizio del mondo e commovente metafora del rapporto padri-figli, illuminata dalle meravigliose tavole di Daishu Ma, talentuosa e pluripremiata illustratrice cinese.

Se invece preferite storie curiose, alla scoperta dell’invenzione del rock’n’roll, del rossetto, del sole, delle lettere dell’alfabeto e di molto altro, Papà, chi l’ha inventato? (Gallucci), è il regalo perfetto, un mondo di narrazioni e curiosità dedicate a tante scoperte diverse.

Ti porterò lontano (Fabbri) è infine il titolo di un libro delicato e poetico che racconta i mille gesti quotidiani che i papà fanno per i loro bambini per aiutarli a crescere liberi e diventare senza paura sé stessi.

6-7 anni: racconti e attività per crescere

Per condividere un momento creativo e speciale, perfetto è poi Sei troppo forte, papà! (Mondadori), raccolta di 39 attività (+ una bonus) da fare con il babbo: dalla preparazione di una crostata al fine settimana in camper, dall’acquisto di vinili alla gara a chi consuma meno plastica, dalla lezione di ballo all’invenzione di un alfabeto segreto, un vero proprio excursus attraverso attività catalogate in base al tempo necessario, al grado di difficoltà e al tipo di papà, lo sbadato, lo scrupoloso, l’iperattivo e così via.

Lettura più classica ma altrettanto divertente da fare con il proprio babbo, Una sorprendente domenica (Gribaudo), storia ambientata nel caleidoscopico condominio di Via dei Tanti dove – tra i diversi bambini – c’è Luna, che da quando il papà se n’è andato si sente priva di una vera famiglia, protagonista intensa che ben presto, grazie al vicino Alì, scoprirà quanto il concetto di “casa” possa allargarsi a un palazzo intero, dove la diversità e la condivisione sono gli ingredienti per la felicità.

Mio padre è un orso polare (Lapis) è invece una storia che ha dentro tante narrazioni differenti, racconto bellissimo da leggere ad alta voce, fiaba raffinata, sottile e ironica sul potere dell’amore e su un padre inizialmente assente, che diventa capace di recuperare una meravigliosa vita affettiva.

Se invece preferite una raccolta da leggere a due voci, Il papà mangione e altre storie dei miei bambini (Piemme), classico del prolifico e originale narratore Pinin Carpi, è ciò che fa per voi: bambini che volano su Marte, tigri che fanno da mamma ai pulcini, cavalli pigroni che si fanno portare in braccio dal loro padrone, sono solo alcuni tantissimi buffi personaggi che si celano tra le pagine di questa strepitosa collezione di racconti.

8-10 anni: padri e figli alla scoperta del mondo

Per figli e papà che amano le avventure, Papà bandito (L’Ippocampo) è il regalo perfetto: è la storia di Gilbert il Grande, campione di corse spacca-auto, un papà che, dopo un terribile incidente, si ritrova a dover ricominciare da capo insieme a suo figlio Frank, finisce in prigione e poi fra le grinfie dello spietato criminale Mr Magnus. Una fiaba di riscatto, giustizia e infinito amore.

Pensato per giovani lettori di dieci anni, è Mio papà sa volare! (Salani), capolavoro di David Almond e finalista al Premio Andersen 2018, fiaba che racconta della piccola Lizzie alle prese con un papà davvero strano, deciso a costruire un paio d’ali per la “Grande gara degli uccelli umani”, una storia di rinascita, coraggio e profondi sentimenti tra un padre e la sua bambina che non smette mai di credere in lui.

Moderno ed estremamente contemporaneo è invece La casa delle meraviglie (Feltrinelli Kids), racconto intenso sulla piccola Emma e il suo papà, che – dopo che la mamma se n’è andata – sono alla costante ricerca di un posto da chiamare casa, che sarà per loro il Villaggio delle Fate, una pineta incantata dove si vive in casette mobili, lontana dalla città e ricca di personaggi speciali, ognuno con una storia da raccontare e tanto da donare.

Se invece l’occasione è condividere una lettura tra padri e figli legati dalla passione per il calcio, da segnalare Papà e altri supereroi (Piemme-Battello a Vapore), mini-collana di tre volumi che – attraverso il racconto dei grandi calciatori di Milan, Inter e Juve – propone sani esempi da seguire e i valori positivi del tifo sportivo, mescolando passione per il pallone, vita familiare e storie fantastiche.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui