Anastacia in concerto gratuito a Porto Garibaldi

Ven 7 Giugno 2019 | Gianni Arfelli


RAVENNA. Una delle più grandi star americane del pop e del soul sarà sulla spiaggia di Porto Garibaldi oggi per l’unica gratuita di tre date italiane: è Anastacia, headliner del “Comacchio Beach festival 2019, la musica per la sostenibilità”, con spettacoli che iniziano alle 21. La cantante di Chicago negli ultimi vent’anni ha vissuto momenti difficili, colpita per ben due volte da una grave malattia, superata con coraggio e determinazione, ma questo non le ha impedito di continuare a cantare, piazzando molti singoli nelle prime posizioni delle classifiche mondiali. Il destino avverso che si è accanito contro di lei (un’infanzia difficile e una salute precaria), ne ha fatto una donna di grande temperamento, simbolo della voglia di lottare e di spendersi per gli altri; è infatti protagonista di molte iniziative umanitarie e sociali tramite la su fondazione.

Il carattere e la voce potente sono ingredienti fondamentali della sua musica, che parte dal soul per avventurarsi verso il pop. Tra i moltissimi suoi successi ricordiamo “Not that kind”. “I’m outta love”, “Paid my dues”, “Left outside alone” e “I belong to you” (con Eros Ramazzotti). L’Europa, e l’Italia in particolare, le hanno attribuito grande successo prima e maggiormente rispetto agli Stati Uniti, dove è comunque una star di prima grandezza. Recentemente ha duettato anche con Umberto Tozzi, ma il suo album più recente è “Evolution”, del 2017. Il disco ci restituisce una Anastacia in gran forma, meno sguaiata e potente che in passato, a tratti più riflessiva e ricca di sfumature, equamente divisa tra ballate e brani ritmati.

Purtroppo l’album, registrato a Stoccolma, non ha avuto grande successo, probabilmente grazie al cambio di etichetta che ne ha penalizzato la promozione. Dopo il precedente “Resurrection”, giunto dopo la seconda guarigione della cantante, “Evolution” rappresenta la sua volontà di lasciarsi alle spalle il passato ed evolversi verso il futuro.
Dice Anastacia: «Ammetto che ci è voluto un po’ di tempo prima che ritrovassi me stessa dopo il secondo cancro, nel 2013. Ora sono cresciuta, ho metabolizzato quello che è successo, e non voglio più guardare indietro.

Quei problemi li ho lasciati nel passato, e riesco a guardare tutto con distacco. Dopo vent’anni di carriera voglio trasmettere questo: per raggiungere un obiettivo non bisogna fermarsi: continuare, evolvere, e guardare avanti».
Riguardo la sua partecipazione al festival, ed in particolare riguardo al fatto che è un evento per la sostenibilità ambientale, Anastacia ha detto: «So che è un festival molto importante, e il fatto che sia “environmentally friendly” è un elemento che ho apprezzato molto. Viviamo tempi in cui aria e cibo sono sempre più inquinati e la gente sembra non preoccuparsene.

Dove vivo molta gente non fa nemmeno la raccolta differenziata, che dovrebbe essere una cosa scontata».
Che concerto sarà? «Sentirete tutti i grandi successi del passato, quindi nessuno sarà deluso, oltre a un paio di canzoni del nuovo album a cui sono particolarmente affezionata».
È la prima volta che canta sulla spiaggia? «È la prima volta e sono molto eccitata, perché vengo da Chicago, e là non è certo possibile (ride)». Prima di lei sul palco si esibiranno i faentini Geisha e la cantautrice Bianca Atzei.

Condividi su Facebook    Condividi su WhatsApp

,

,

,

Scrivi un commento...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *