Amministrative, sondaggio Quorum: il centrodestra parte favorito

A oggi la partita per le comunali di Rimini che si terranno il prossimo autunno è molto aperta: questo è ciò che emerge da un sondaggio svolto da Quorum per la Società Libraria Italiana, un’associazione non partitica presente a Rimini dal 2007. L’assenza di candidati ufficiali e di un’offerta politica definita rende il panorama molto fluido. Ma, in uno scenario in cui a contendersi la successione al sindaco Gnassi ci fossero tre candidati principali al primo turno (uno del centrodestra, uno del centrosinistra e uno del Movimento 5 Stelle), il centrodestra parte favorito, con sei punti di vantaggio sul candidato del centrosinistra, ma al di sotto della soglia del 50% più uno dei voti necessaria a vincere al primo turno.

La partita si deciderebbe dunque al ballottaggio, con gli elettori del Movimento 5 Stelle a fare da ago della bilancia per determinare il risultato. Ma, come detto, è uno scenario fluido, che potrebbe cambiare sensibilmente una volta definiti precisamente i candidati e le alleanze.

Nello schieramento di centrosinistra, tra la presidente dell’Assemblea Legislativa della Regione Emma Petitti e l’assessore alla sicurezza e alle attività economiche Jamil Sadegholvaad (i due nomi considerati più probabili per la candidatura) prevale l’apprezzamento per Emma Petitti: se vi fossero delle ipotetiche primarie all’interno del centrosinistra tra questi due candidati, nonostante un’importante quota di indecisi (oltre un elettore riminese del centrosinistra su tre non saprebbe chi scegliere), risulta netta la preferenza per Emma Petitti, che raccoglierebbe il 70% dei voti contro il 25,3% del suo avversario.

Il sondaggio è stato svolto tra il 21 e il 22 aprile 2021, attraverso l’intervista di 805 cittadini riminesi maggiorenni, e ha un margine d’errore del +/- 3,5%, con un intervallo di confidenza del 95%.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui