Alunno con la scabbia: bonificata un’elementare a Cesena

Scabbia in una scuola elementare. Un evento ormai raro quello che si è verificato in una classe quinta della prima periferia di Cesena.

Il perdurare di prurito agli arti ed in altri punti del corpo per un bimbo di 10 anni ha convinto i genitori a farlo visitare. Di li a poco la questione è stata passata in carico agli specialisti dell’ospedale Bufalini e la notizia del contagio è stata diramata anche alle autorità scolastiche. Si è deciso di procedere con una sanificazione degli ambienti.

La scabbia è una malattia contagiosa della pelle. Si verifica tra gli esseri umani a causa principalmente dell’acaro Sarcoptes scabiei, un parassita molto piccolo e di solito non direttamente visibile ad occhio nudo, che si inocula sotto la pelle del soggetto colpito provocando un intenso prurito allergico.

L’infestazione iniziale richiede da quattro a sei settimane per diventare sintomatica ed è dunque in questo momento che il prurito ha richiamato l’attenzione dei genitori dell’alunno.

La scabbia, malgrado in Italia non sia così frequente, è nel mondo una delle tre malattie della pelle più comuni nei bambini. Si riscontra più frequentemente nelle aree affollate ed in condizione di vita non igieniche.

Calcolando il periodo di incubazione di circa 4-6 settimane, le maestre ed il personale scolastico dovranno in questa fase prestare particolare attenzione nell’osservare (con discrezione) tutti gli altri bambini della classe. Per monitorare che non emergano altri “pruriti” sospetti tra i compagni del bimbo.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui