Alpini a Rimini. Ecco il programma: tornei, sfilate, esposizioni, calcio, cori

RIMINI. Rimini è pronta ad accogliere le Penne nere. Questa è infatti la tanto attesa settimana degli Alpini, che entrerà nel vivo tra tre giorni tra bande e fanfare, tornei ed esibizioni, mostre e la grande sfilata di domenica con attesi circa 90.000 alpini. Gli alberghi sono all’insegna del tutto esaurito e già si vedono i primi arrivi in città. Secondo gli organizzatori saranno vicine al mezzo milione le presenze fra giovedì e domenica, tra iscritti, familiari e affezionati, in grado di generare un lungo weekend da sold out. Non a caso gli operatori di Visitrimini sono costantemente occupati a rispondere alle chiamate di richiesta di informazioni, in particolare sulle escursioni, che si svolgeranno venerdì e sabato alla scoperta dei borghi del territorio riminese, e sulle visite guidate individuali alla città di sabato pomeriggio. La 93esima Aduntata degli Alpini coinvolgerà tutto l’ambito urbano di Rimini. Al parco XXV Aprile ci saranno le singole aree espositive per le eccellenze del territorio, con le strutture dell’Ospedale da campo, il Campo scuola per giovani e quello di Protezione civile. Allo stadio Romeo Neri si svolgeranno gli eventi istituzionali e sportivi, mentre nell’area di piazzale Fellini verrà realizzata la Cittadella militare (e la zona espositiva degli sponsor e l’area food. In piazza Malatesta, invece, la Cittadella storica con una esposizione di mezzi ed attrezzature militari d’epoca. Sulle pareti esterne del teatro Galli, di Castel Sismondo e sul ledwall del Palazzo del Fulgor saranno proiettate fotografie e filmati relativi ai 150 anni della costituzione del corpo degli Alpini e di 103 anni di costituzione dell’Ana.

Tra gli eventi più significativi in programma durante la quattro giorni riminese ci sono le partite di calcio, il lancio sullo stadio giovedì 5 maggio di circa 12 paracadutisti, l’alzabandiera di venerdì 6 maggio in piazza Cavour, l’esibizione delle 33 fanfare del Corpo, la sfilata delle 18 Bandiere di guerra, la mostra storica sui 150 anni del Corpo degli alpini. Ovviamente il momento più atteso è la grande sfilata dell’8 maggio sul lungomare che potrà durare tra le 10 e le 12 ore: la maggior parte delle Sezioni sfila preceduta da una banda o da una o più fanfare: le formazioni musicali saranno non meno di ottanta, i Cori alpini una sessantina. Il piano per la logistica e la sicurezza prevede in primo luogo la “zona rossa” domenica e la chiusura di tutte le scuole sabato 7 maggio. Parte della città verrà divisa in “zona rossa” e in “zona arancione”, per una grande “isola pedonale” sempre più vasta fino alla parata di domenica. Inoltre da domani martedì 3 maggio il parcheggio Tiberio, essendo in un’area di attendamento e di eventi, non sarà accessibile per la sosta. Venerdì 6, in occasione della sfilata delle Bandiere di guerra, le sedi stradali sul percorso che interessa via Silvio Pellico, via Tripoli, via XX Settembre 1821), Arco d’Augusto e il Corso fino piazza Cavour, verranno interdette temporaneamente al traffico.

Start Romagna ha predisposto un piano del trasporto pubblico a supporto dei partecipanti e dei loro spostamenti: il Metromare, da giovedì 5 a domenica 8, si attiverà con frequenze intensificate ed estensione di orario di servizio; le linea 4 e 11 saranno potenziate; i servizi di trasporto saranno incrementati con ulteriori servizi di navetta nella giornata di domenica. La linea 11 sarà sospesa dalle 24 di sabato 7 fino a tutta la giornata di domenica 8 per consentire lo svolgimento della sfilata. Il servizio a chiamata Shuttlemare sarà sospeso per le giornate del 7 e 8 maggio. Per tutta la durata della manifestazione, per il servizio di spazzamento, che sarà potenziato, saranno applicate le frequenze estive, con passaggi quotidiani per la viabilità principale e lo svuotamento cestelli nella zona mare. L’invito alle utenze presenti nella zona sud a mare della ferrovia compresa tra il porto e il confine con Riccione è a non esporre il materiale nella giornata di domenica. Per il servizio ai campi e alle aree commerciali-espositive dislocate nel territorio, saranno consegnati oltre 500 contenitori ed è stata pianificata la presenza di squadre di presidio per il pronto intervento in concomitanza di tutti gli eventi previsti nel programma del raduno. Nelle spiagge libere, infine, è previsto infine un servizio aggiuntivo giornaliero di pulizia. 

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui