FORLI’. Inondazione colposa. Questa l’ipotesi di accusa contenuta nel fascicolo aperto a carico di ignoti dalla Procura della Repubblica di Forlì per l’alluvione di Villafranca. Già mercoledì l’autorità giudiziaria si era attivata per avere tutte le carte disponibili sull’esondazione del fiume Montone che ha causato un disastro per residenti, commercianti, agricoltori. Ieri è arrivato l’atto formale dell’apertura del fascicolo d’indagine che verrà seguito dal procuratore della Repubblica Maria Teresa Cameli e dal sostituto procuratore Federica Messina. Nei prossimi giorni potrebbero esserci i primi sviluppi dell’inchiesta sull’alluvione.

Argomenti:

alluvione

FIUME MONTONE

Forlì

inchiesta

Procura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *