Alimentazione: l’ultima tendenza per perdere peso è la dieta chetogenica

Riuscire a mantenere sotto controllo il proprio peso è un fattore importante a livello estetico, ma soprattutto è un aspetto fondamentale per la salute. Per riuscire a raggiungere i propri obiettivi è necessario dare tanta attenzione all’alimentazione. In questo ultimi anni sono stati presentati diversi regimi alimentari, ma attualmente sembra che vada molto di moda la dieta chetogenica. Sono sempre di più i sostenitori di questo regime studiato appositamente per indurre la chetosi.

A spingere questo fenomeno ci sono anche le dichiarazioni di professionisti del settore che affermano che la dieta chetogenica aiuti a restare in forma, ma anche a riportare l’equilibrio glicemico e ridurre le infiammazioni. Ma quando si intraprende un percorso di questo tipo è meglio evitare il fai-da-te, anche perché non tutti non sono in grado di sopportare gli effetti della dieta. Cerchiamo di capire quali sono i vantaggi e le peculiarità del regime chetogenico.

Come curare l’alimentazione per perdere peso

Purtroppo chi ha qualche chilo di troppo spesso cerca di perdere peso ricorrendo a diete improvvisate solo in determinati periodi dell’anno, magari per superare la prova costume. Ma si tratta di un comportamento errato, che porta a dimagrimenti temporanei e con risultati inefficaci se non addirittura dannosi. Per restare in forma bisogna essere costanti, curando la propria alimentazione e facendo movimento fisico con regolarità.

A ciò può essere aggiunta l’assunzione di un prodotto come Wloss, integratore dimagrante in gocce realizzato con ingredienti naturali quali, ad esempio, l’ananas, il tè verde, la maracuja, la vitamina B6. È stato pensato per aiutare l’organismo ad accelerare il processo che porta allo stato di chetosi: infatti, senza alcun aiuto, il corpo da solo impiega circa due settimane per convertire il suo modo di ricercare energia.

Come funziona la dieta chetogenica

Come detto in precedenza il regime alimentare chetogenico è impostato in modo tale da poter indurre la chetosi. Ma cosa vuol dire? In pratica si tratta di un meccanismo fisiologico che porta l’organismo ad impiegare i grassi come combustibile primario e di conseguenza permetterebbe di perdere peso rapidamente. Il tutto si basa sulla riduzione dei carboidrati alimentari: in questo modo si obbliga l’organismo a produrre in modo autonomo il glucosio che serve per sopravvivere e ad incrementare il consumo energetico dei grassi.

La dieta comporta un aumento della produzione di corpi chetonici, residui metabolici che vengono normalmente prodotti, anche se in quantità davvero minime, con la produzione energetica. Il raggiungimento dello stato di chetosi effettivamente consente di intaccare le riserve dal tessuto adiposo e quindi di perdere peso velocemente, ma è anche vero che il surplus di corpi chetonici può avere conseguenze non esattamente positive, soprattutto per determinate categorie di persone.

Viste le sue caratteristiche, il regime chetogenico può essere risultare indicato per coloro che hanno necessità di perdere molto peso. Come qualsiasi altra dieta deve essere sostenuto da soggetti che si trovano in buona salute.

È bene ricordare che essendo una dieta a basso contenuto di calorie che prevede una bassa assunzione di carboidrati ed un’elevata percentuale di proteine e di lipidi, deve essere seguita per brevi periodi di tempo.

Naturalmente, come ogni dieta, per capire se sia un regime alimentare che possa seguito da una determinata persona, è importante rivolgersi ad un medico o ad un nutrizionista che elabori un piano alimentare per la propria specifica situazione, al fine di raggiungere il risultato desiderato.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui