Alfonsine, oltre 3 milioni di euro per la nuova scuola d’infanzia

Il Comune riceverà un contributo 3.290.000 euro per la realizzazione di una nuova scuola dell’infanzia in corso Matteotti, in un lotto di 1.250 metri quadrati, da realizzarsi al posto di quella attualmente esistente.

«Abbiamo partecipato in maniera vincente al bando legato al Pnrr, finanziato dall’Unione Europea nell’ambito del programma Next Generation Eu, classificandoci terzi a dimensione regionale, per la realizzazione di nuove scuole innovative, sostenibili, sicure ed inclusive – spiegano il sindaco Riccardo Graziani e l’assessore ai Lavori pubblici, Roberto Laudini –. Si trattava di un bando volto alla realizzazione di nuove scuole mediante sostituzione edilizia. Il nostro Comune ha candidato una propria progettualità, relativa al nostro edificio scolastico attualmente in uso più risalente nel tempo, ossia il plesso di corso Matteotti, dove attualmente ha sede la vecchia scuola dell’infanzia. La nostra proposta è stata finanziata per un importo di 3.290.000 euro, consentendoci un investimento importantissimo ed un totale rinnovo della struttura di via Matteotti».

La scuola attuale è stata costruita negli anni Cinquanta con standard architettonici allora destinati alle scuole elementari e medie con ambienti alti e poco adatti ad una scuola materna con la gestione degli spazi a misura del bambino. Inoltre la gestione pedagogica dell’outdoor education prevede per ogni sezione un accesso diretto al giardino, inserito nella nuova progettazione.

«Un nuovo stabile potrà soddisfare in pieno le norme in materia antisismica, l’efficienza energetica e la sostenibilità ambientale – aggiunge il sindaco Graziani –. Il ministero prevede la costruzione della nuova scuola nel giardino posteriore, salvando il maggior numero delle alberature esistenti e mantenendo in funzione la vecchia, in modo di consentire una collocazione provvisoria degli iscritti».

Sarà il ministero ad assegnare a professionisti scelti con procedura pubblica effettuata in due step, entro 160 giorni, la redazione dello studio di fattibilità tecnico ovvero il progetto preliminare. Successivamente il Comune affiderà agli stessi professionisti la redazione del progetto definitivo/esecutivo, compresa la direzione dei lavori, per costruire la struttura entro il 2026.
Questo contributo ottenuto di oltre 3 milioni di euro segue di poche settimane l’attribuzione di 730mila euro per la rigenerazione del mercato coperto, nell’ambito del relativo bando regionale.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui