Alessandra Sensini: “Metterò la sveglia…”

Sulle vele di Luna Rossa soffia il tifo di molti italiani. Alessandra Sensini, oro olimpico a Sydney 2000 e 4 titoli mondiali nel windsurf, oggi vice presidente del Coni e dirigente giovanile della Federazione Italiana vela, è una di quelli che mette la sveglia di notte per seguire le regate. «É un evento pazzesco con barche spettacolari e super sofisticate dove ci vuole una grande sensibilità. Se fai un minimo errore lo paghi tantissimo ma Luna Rossa ha due timonieri eccezionali come del resto tutto l’equipaggio. Sì, ci sveglieremo tutte le notti per seguirli».

La campionessa ne è convinta: «Negli ultimi tempi abbiamo avuto un boom di richieste per le scuole vela. Molte persone si sono avvicinate anche perché è uno sport che si pratica all’aria aperta. Questo evento non può che ulteriormente portare a far conoscere di più questo sport che è una passione ma anche uno stile di vita».

Il tifo arriva anche dal ct della nazionale di ciclismo, il romagnolo Davide Cassani, tra l’altro presidente di Apt servizi Emilia-Romagna. «Luna Rossa è una sorta di nazionale italiana. Rappresenta il nostro Paese e quindi è naturale che facciamo il tifo. Ho letto e seguo l’evento anche perché Max Sirena è romagnolo». Tra l’altro uno dei due timonieri, Francesco Bruni, è un appassionato di ciclismo e già da qualche anno ha inserito la bicicletta nel programma di preparazione atletica. Durante la permanenza del team in Sardegna il “capitano” (che in questo modo riesce a tenere sotto il controllo il peso) ha organizzato uscite regolari alle quali hanno preso parte anche una ventina di velisti. E Cassani ha anche partecipato a un webinar organizzato dal sailing team.

Ma anche lo skipper Giovanni Soldini, marinaio più avvezzo alle lunghe traversate che alle regate sotto costa, guarda a Auckland con molto interesse. «La Coppa America è sempre stata la massima espressione della vela e un’occasione di innovazione. Con lo studio sui foil hanno fatto una rivoluzione pazzesca. Questa volta un passo ancora più grande reinventando i monoscafi. Sì, hanno fatto un lavoro incredibile e vedremo delle regate pazzesche. Chance ne abbiamo? Certo! Possiamo farcela. Prada ha fatto un lavorone e ha messo su un team fortissimo. A questo punto dobbiamo solo fare il tifo».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui