Al via il Festival Crisalide: spettacoli, incontri e laboratori

«La cura di sé come pratica della libertà»: è la definizione scelta da Lorenzo Bazzocchi di Masque Teatro per presentare la 28ª edizione del festival Crisalide che prenderà il via oggi alle 21 dalla corte interna dell’Area Sismica di ravaldino in Monte con lo spettacolo “Markhor” che vedrà esibirsi la coreografa e danzatrice Kristal Rizzo, accompagnata dal percussionista Enrico Malatesta.

Già questa location è una delle tante novità della rassegna di teatro indipendente contemporaneo che diventa “diffusa” interessando non solo il teatro “Felix Guattari” (ossia l’ex filanda Maiani di via Orto del Fuoco) dove sono sempre state messe in scena le performance, ma anche l’Arena San Domenico, l’Area Sismica e la Fabbrica delle Candele. In più, i 20 spettacoli, i 6 incontri di filosofia e arti performative e i due laboratori in cartellone, si dipaneranno in un arco temporale più ampio del solito: da oggi sino al 17 ottobre. Una scelta in parte legata alla contingenza sanitaria che il Paese sta attraversando, in parte voluta per rafforzare l’assunto fondativo di Crisalide: non un semplice programma di spettacoli in successione e neppure una vetrina per il “nuovo teatro”, ma «uno spazio comune di condivisione di pensieri, esperienze, visioni del futuro che appartiene a tutta la comunità forlivese» come spiegano i direttori artistici Bazzocchi ed Eleonora Seduioli.

Durante i 3 mesi del festival, che unisce molteplici linguaggi espressivi e da quest’anno vanta un riconoscimento ufficiale da parte del Ministero della Cultura, arriveranno a Forlì artisti e compagnie da tutta Italia. Ogni spettacolo costerà 8 euro (10 euro i biglietti per le giornate con due eventi) tranne “Dark Tesla” di Masque che avrà un impatto fortissimo grazie anche alle grandi macchine costruite sulla base dei progetti di Nikola Tesla e che si svolgerà il 6 agosto all’Arena San Domenico con ingresso gratuito. In più saranno organizzati alla Fabbrica delle Candele due laboratori pomeridiani gratuiti: il 28 agosto con la danzatrice Francesca Proia e il 12 settembre con la Compagnia Opera Bianco e la sua scultura sonora performativa.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui