Alle 10.30 esatte il suono della cornamusa ha accompagnato il corteo dall’ingresso del cimitero monumentale verso la tomba del Conte Ambasciatore Guglielmo Guerrini Maraldi. Al funerale diplomatico del Conte (spentosi a fine aprile a Rimini e sepolto nella tomba di famiglia della sua Cesena, città natale) erano presenti labaro e vice presidente della federazione di Rimini dell’Istituto nazionale del nastro azzurro. Ma anche il labaro ed il presidente dell’associazione Arma di cavalleria sede di Cesena ed il labaro dell’associazione della Guardia d’onore del Pantheon.

Il corteo verso la cappella privata della famiglia Guerrini Maraldi


Davanti al corteo l’attuale conte (il figlio dell’ambasciatore, Giorgio Guerrini Maraldi con sua moglie) ed una celebre allieva dello scomparso come l’ambasciatrice cesenate Cristina Ravaglia: direttore Generale per gli Italiani all’Estero e le Politiche Migratorie del Ministero degli Affari Esteri dal giugno 2012, già premio Malatesta Novello che come diplomatico, ha prestato servizio presso le Ambasciate a Varsavia e Madrid e presso i Consolati Generali a Buenos Aires e Monaco di Baviera.
Nella cappella privata della famiglia Guerrini Maraldi, la cerimonia funebre è stata officiata da Don Renzo Rossi parroco di San Fortunato, abate dell’Abbazia Scolca di Covigano, che era la chiesa preferita dall’ambasciatore Guglielmo Guerrini Maraldi.

Argomenti:

Don Renzo Rossi

funerale diplomatico

Guglielmo Guerrini Maraldi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *