Agrintesa, investimenti per 6 milioni a Bagnacavallo, Faenza e Gambettola

Al via investimenti per oltre 6 milioni di euro in innovazione e sostenibilità in tre stabilimenti romagnoli di Bagnacavallo, Faenza e Gambettola.
Agrintesa, cooperativa leader del comparto ortofrutticolo, scommette sul potenziamento dei pannelli solari, su nuovi impianti di pallettizzazione e confezionamento, nuove calibratrici e sul restyling del sistema informatico. Un investimento che arriva a seguito di un anno segnato dal ritorno di una produzione in linea con le attese e, allo stesso tempo, dalle difficoltà di carenza di manodopera, dall’impennata dei costi e dall’attuale situazione internazionale. “A fine mese entreranno in funzione gli investimenti programmati alcuni mesi fa, nel precedente esercizio- spiega infatti Cristian Moretti, direttore generale- con l’obiettivo non solo di mantenere la competitività raggiunta dalla cooperativa in questi anni, ma di sviluppare le attività e continuare a essere un punto di riferimento per il comparto nazionale e internazionale”. In dettaglio, l’investimento coinvolgerà tre strutture: nello stabilimento di Gambettola verrà messa in opera una nuova linea di calibrazione dedicata specificamente alla frutta biologica, in particolare al kiwi. Quella di Faenza sarà dotata di nuovi impianti di pallettizzazione e di un rinnovato impianto di confezionamento. Le strutture di Faenza e Bagnacavallo inoltre vedranno anche il potenziamento degli impianti fotovoltaici, “una scelta nella direzione della sostenibilità ambientale ma anche economica- chiarisce la cooperativa- alla luce degli incrementi esponenziali dell’energia elettrica negli ultimi mesi”. Infine è previsto il rinnovamento totale dell’architettura informatica: “Un processo già avviato che entrerà a pieno regime nei prossimi 2 anni- spiega Moretti- e per cui saranno coinvolte tutte le società del gruppo”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui