Aggressione stile Arancia Meccanica a Ravenna. Caccia all’uomo

RAVENNA. Aggressione in stile Arancia Meccanica in via Maggiore da parte di due persone, un uomo e una donna, che mentre transitavano lungo la via hanno fermato di colpo l’auto prendendosela con un’altra donna che si trovava alla pensilina in attesa dell’autobus. Scesi dall’auto si sarebbero avventati contro quest’ultima. Sono volate offese, botte e minacce, estese poi a tutti quanti si trovavano in zona e che erano intervenuti per cercare di calmare gli animi.

Le forze dell’ordine sul posto (foto Massimo Fiorentini)

A farne le spese un ragazzo che non c’entrava nulla, la cui unica colpa sarebbe stata quella di trovarsi nel punto sbagliato al momento sbagliato: il giovane era a piedi vicino al luogo del pestaggio e stava telefonando. L’aggressore, convinto che stesse cercando di allertare le forze dell’ordine, si è scagliato contro di lui con calci e pugni, anche in testa.

I soccorsi intervenuti (foto Massimo Fiorentini)

Il giovane – poi soccorso da un’ambulanza del 118 e portato all’ospedale – ha cercato riparo in uno dei vicini negozi, asserragliandosi dentro. Lo stesso hanno fatto altri commercianti della zona. Durante il parapiglia e prima dell’arrivo delle forze dell’ordine (sul posto sono intervenuti sia Polizia che Carabinieri), aggressori e aggredita sarebbero riusciti ad allontanarsi in auto. In corso le ricerche dei fuggitivi, mentre si indaga sui motivi all’origine dell’accaduto.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui