SOGLIANO AL RUBICONE. Aggredito da uno sciame di vespe. Per salvarlo dal conseguente shock anafilattico è stato necessario far intervenire l’elimedica e portarlo in ospedale a Cesena. Davvero una brutta avventura ed un grande spavento quello corso poco dopo le 15 da un agricoltore 50enne, nei suoi campi che si trovano nel territorio comunale di Sogliano al Rubicone.
La zona è quella di via Bagnolo Cagnona a ridosso della strada e della azienda agricola gestita dall’uomo. L’idea che si sono fatti i soccorritori è che probabilmente sia accidentalmente incappato in un favo, per poi essere di conseguenza aggredito da un numero smisurato di vespe contemporaneamente. L’uomo ha iniziato a respirare affannosamente ed a gonfiarsi in più punti del corpo. Così sono stati chiamati i soccorsi e sul posto è arrivata in rapida successione prima un’ambulanza del 118, il cui personale ha poi chiesto ed ottenuto l’aiuto dell’elimedica.
Per il quantitativo di punture ricevute (una quarantina dai conteggi fatti poi al pronto soccorso del Bufalini di Cesena) l’uomo è stato immediatamente trasferito dalla zona di via Bagnolo Cagnona in elicottero all’ospedale di Cesena.

Argomenti:

elimedica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *