Affitti, rinegoziazione fino a fine anno

I cittadini dell’Unione dei Comuni della Romagna faentina in difficoltà, fino al 31 dicembre possono presentare domanda per la rinegoziazione dei canoni di locazione. Lo fa sapere l’ente, ricordando che la Regione ha riaperto i termini per la presentazione di richieste di contributo inerenti al Programma regionale. L’avviso pubblico e la modulistica sono disponibili sul sito dell’Unione della Romagna faentina (nella sezione “Bandi e Avvisi diversi”) e del sito dell’Azienda Casa Emilia-Romagna – Acer Ravenna (www.acerravenna.it). La rinegoziazione prevede la riduzione dell’importo del canone di locazione libero o concordato, oppure la modifica della tipologia contrattuale da libero a concordato. Sono beneficiari diretti del contributo i proprietari di alloggi situati nel territorio dell’Unione della Romagna faentina a fronte della avvenuta rinegoziazione del contratto di locazione a uso abitativo, regolarmente registrato da almeno un anno (alla data di presentazione della domanda di contributo), con conduttori residenti nell’alloggio ed aventi un Isee ordinario o corrente non superiore ad euro 35.000. Il contributo è erogato una tantum al locatore. Per i residenti nei Comuni dell’Unione la domanda, sottoscritta e corredata dagli allegati richiesti, può essere inoltrata inviando una mail a: pec@cert.romagnafaentina.it. Sono esclusi dai contributi legati alla rinegoziazione coloro che hanno già usufruito nello stesso anno di un contributo del Fondo per “emergenza abitativa” o di un contributo del Fondo per la “morosità incolpevole” o che risultano assegnatari di un alloggio di Edilizia residenziale pubblica.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui