Affitti in Romagna: nelle città il Covid non fa calare i prezzi

Nonostante la crisi economica legata al Covid non accennano a calare i prezzi degli affitti delle abitazioni nelle città della Romagna. Secondo l’Osservatorio Tecnocasa che analizza i dati del secondo semestre 2020 in confronto al primo semestre solo le le grandi città registrano cali medi attorno al 3% (Bologna, Firenze) o addirittura del 6,5% (Milano). A incidere, in questi casi, il ricorso allo smart working e alla didattica a distanza. Il mancato ritorno dei turisti nelle città d’arte ha inoltre generato un rafforzamento dell’aumento dell’offerta.

I dati più recenti

Ecco l’andamento del semestre per i capoluoghi di provincia emiliano-romagnoli per quanto riguarda, nell’ordine, monolocali, bilocali e trilocali. Bologna -3,0%, -3,2% (-7,3 su base annua), -2,7%; Ferrara -4,3, -1.1 (-5,5), -0,6; Forlì 0, +1,3 (0,0), 0; Modena 0, 0 (0), -1,9; Parma -2,9, +1,4 (+4,0), +3,0; Ravenna 0, 0 (+1,0), 0; Reggio Emilia +2,3, +1,9 (+3,7), +2,6; Rimini +1,0, +0,6 (+1,5), +0,8. Scendendo più nel dettaglio, i prezzi più alti si registrano nelle località marittime.

La situazione nei comuni

A Forlì città si viaggia fra i 300 euro mensili di un monolocale in zona Coriano, Ospedaletto, Pieve Acquedotto, Ravegnana o Villafranca e i 480 euro di un trilocale in zona Ravaldino-Resistenza. A Cesena si va dai 350 euro per un monolocale a Borello o Martorano ai 680 di un trilocale a San Rocco. A Cesenatico i monolocali sono offerti fra i 400 e i 450 euro, il trilocale registra i prezzi più alti a Madonnina (750) e a Ponente (800). Sempre nel Cesenate abbiamo poi i dati di Gambettola (fra i 400 del monolocale e i 520 di un trilocale), Gatteo (fra i 400 e i 580 con i valori più alti a Gatteo Mare), San Mauro Pascoli e San Mauro Mare (fra i 400 e i 650) e Savignano sul Rubicone (400-500).

A Ravenna città si viaggia dai 300 euro per un monolocale in zona Borgo Montone ai 650 di un trilocale in zona Galilei o Zalamella-San Biagio. In provincia questi i prezzi minimi per monolocale e massimi per trilocale: Castel Bolognese 280-480, Cotignola 380-500, Faenza 350-500, Lugo 320-550. La più cara è Cervia: nell’entroterra di va dai 350 ai 550 euro, a Milano Marittima dai 600 euro per un monolocale agli 800 per un trilocale.

Nel Riminese si registrano i prezzi più alti, in particolare a Riccione. Rimini città viaggia nei monolocali dai 430 euro di Marebello ai 550 del centro storico e nei trilocali dai 600 euro di San Vito-Santa Giustina agli 850 di San Giuliano. Riccione offre monolocali da 450 a 500 euro ma sui trilocali raggiunge i 1100 euro a Riccione centro. Questi gli altri valori nell località di provincia: Bellaria 400-600, Cattolica 400-650, Igea Marina 400-620, Misano Adriatico 450-650, San Giovanni in Marignano 300-600, Santarcangelo 350-650.

Il lungo periodo

L’analisi più di lungo periodo, concentrata stavolta solo sui bilocali, mostra sia a Bologna sia nella media delle grandi città italiane un andamento dei canoni in crescita dal 2016 fino al secondo semestre del 2019. Da lì in poi inizia un calo deciso. Per quanto riguarda Rimini, invece, i canoni di locazione sono scesi dal 2010 fino al 2013 restando stazionari fino al 2017 quando è iniziata una crescita che non sembra ancora cessata. A Forlì solo una piccola battuta d’arresto nel primo semestre 2020, ma il secondo ha già segnato una ripresa. Mancano invece sul lungo periodo i dati di Ravenna.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui