Affetti collaterali, la posta del Cuore: il fidanzato preoccupato

Lun 12 Agosto 2019 | Catia Donini


Affetti collaterali, la posta del Cuore: il fidanzato preoccupato

Fri 23 August 2019 | Catia Donini

Sto con il mio fidanzato da 3 anni, ci vogliamo bene ma lui è un tipo che si preoccupa tanto. Per tutto. Per i soldi, per il lavoro, per il futuro. Non riesce a godersi niente, so che mi vuole bene ma questo modo di vivere mi sta logorando. Perfino sul comprare un'auto nuova, per fare un esempio, esamina, fa comparazioni, sta su Internet, legge le riviste, ci pensa, ci ripensa e perdiamo le serate a discuterne, poi se ne esce con il fatto che tanto quei soldi non li ha e le rate gli mettono ansia. Questo è un esempio, ma fa così con tutto.

Io capisco che è il suo carattere, ma certe sere dopo aver lavorato tutto il giorno finisce che invece di sentire tutte queste lagne sto meglio a casa da sola (o da per me, come diciamo qui).
Irene

Catia Donini

Cara amica, è un bel dilemma, e temo che la bacchetta magica non ci sia. Lui è ansioso. In modo, mi viene da dire, quasi patologico, tanto che se si potesse una visitina ad un terapeuta io la farei. Ma temo che ne parlerebbe per sere e sere, farebbe i conti, poi come per le altre cose deciderebbe per il no (ma io tenterei comunque). In ogni caso, l'ansia ci colpisce più o meno tutti, e in alcuni casi è pure creativa, stimolante etc. Però, ahinoi, non mi pare questo il caso. Potrei consigliare massaggi rilassanti, fiori di Bach, hobby tranquillizzanti (ora c'è il trend dei maschi che fanno la maglia), ma la realtà è che credo che Lei se lo debba tenere così. Provi a fargli un discorsino in cui propone dei momenti ansia-free: tipo, la sera dopo cena niente discorsi su preoccupazioni e recriminazioni.

Se lui comincia, Lei si alzi e cambi stanza. Senza fare musi o litigare. Sperando che non viviate in un monolocale…

Quanto voteresti questa pagina?

Clicca sulla stella per votare

Voto medio / 5. Conteggio voti:

,

Scrivi un commento...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *