Ogni tanto leggo queste lettere, o quelle di qualsiasi altro giornale. Sono tutte uguali, scritte da ragazzine sceme, e nessuno ha il coraggio di dire la verità, e cioè che le donne sono galline pronte a rovinarti la vita. Sono ipocrite profumiere che guardano solo gli uomini belli, ricchi, col macchinone. Basta vedere quando passa una Porsche quante si girano a guardare chi guida. Arrivare vergini a 30 anni è uno schifo. Non è vero che quello che conta è il carattere, contano status e conto in banca. Se uno si accontenta degli scarti forse trova una che è un 3, non certo un 9. Io sto mettendo i soldi da parte per rifarmi la mascella, perché se uno è brutto non lo vuole nessuno.
Fighter90

Catia Donini

Sono stata indecisa se pubblicare questa mail: ho deciso per il sì perché Affetti Collaterali è uno spazio in cui si parla di tutto. Peraltro mi arrivano spesso -da parte di uomini e donne- quesiti interessanti, ma purtroppo non è questo il caso in oggetto. Ho mondato il testo giusto di un paio di epiteti che i più svegli tra noi potranno facilmente immaginare (uno fa rima con “tettoie”) e ho lasciato parlare Lei, Fighter90, perché basta e avanza. Poi, in uno slancio didattico, io come un Alberto Angela dell’Amore inserirò a piè di pagina due righe sul fenomeno degli Incel*, di cui fa parte. Proprio ieri con alcune amiche, cui chissà quale voto appiopperebbe, notavamo che sui social sono sbucati a frotte, sarà il post-quarantena?
Qui, poveretto, come direbbe Quelo c’è grossa crisi, e le sarebbe di giovamento rivolgersi a uno specialista più che ruminare teorie sul genere femminile. Quindi se sei brutto ma hai una Ferrari è meglio o peggio che essere belli con ISEE sottozero? La Panda a metano dove si colloca? Ci sono dei diagrammi? Grafici a torta?
In questa frustrazione rancorosa l’unico punto fermo, cui ci attaccheremo come un polipo allo scoglio, è che Lei a 30 anni non ha ancora trovato nessuna che gliela dia, veh che strano.
“Le donne” quando passa un macchinone non sempre si svitano il collo per lussuria, ma talvolta si chiedono perché un pirla arrivi sgasando in un centro abitato come fosse a Maranello, oppure sono colpite dalle linee di un’auto che resta bella anche se al volante c’è un macaco. Risparmi i soldi per la mascella, si fidi: Lei giustifica idee deliranti col fatto che essendo brutto e senza Porsche nessuno la vuole. Non è per quello, è che nessuna donna -se non costretta da un fato particolarmente avverso- potrebbe ascoltarla senza aver voglia di rincorrerla con un mestolo. Lei alle feste doveva essere quello divertente, vero?

*Incel sta per “involuntary celibate” (celibe involontario). Sono uomini che esprimono il loro disprezzo verso il genere femminile perché non ricevono il sesso che ritengono spetti loro, in quanto le donne seguirebbero lo schema LSM (Look Status Money).
Se volete approfondire trovate moltissime info in rete.

Argomenti:

celibe

incel

posta del cuore

1 commento

  1. Gentile autrice, le problematiche sollevate dal lettore affliggono ogni giorno e sempre più la sfera sessuale ed affettiva dell’uomo. Eviterei dunque di liquidare le parole di questo ragazzo come fossero deliri. Certo, il giovane Le ha scritto con viva foga, tipica di chi ha il fisiologico bisogno di sfogarsi, ma badi al contenuto, non alla forma, altrimenti dimostra di comportarsi proprio come le donne che il lettore, giustamente, critica.

    Cordialità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *