Aeroporto Ridolfi, da marzo ad agosto quasi 20mila passeggeri

Da marzo ad agosto, considerato anche lo stop che è partito nel mese di aprile e si è prolungato fino allo scadere di maggio, all’aeroporto di Forlì ci sono stati 809 voli con 19.770 passeggeri trasportati, di cui 1.887 su voli internazionali, 17.770 su quelli nazionali.

Sono i primi dati forniti relativamente al traffico aereo del “Ridolfi” dalla società di gestione Fa srl ad Assaeroporti, la quale cura le statistiche dei 41 principali scali italiani tra i quali figura anche quello forlivese. Nello specifico dall’aeroporto di via Seganti sono partiti 544 voli nazionali e 111 internazionali, ai quali se ne aggiungono altri 154 della categoria aviazione-generali e altro. Sul totale dei passeggeri (19.770) circa il 9,5% (1.887) sono transitati su voli internazionali, mentre altri 123 sono stati i trasportati per i voli non commerciali. Il traffico cargo, infine, è pari a zero. Invece, per quanto riguarda il solo mese di agosto 2021 al Ridolfi sono transitati 8.240 passeggeri di voli nazionali e 1.379 passeggeri di voli internazionali (tutti all’interno dell’Unione Europea). Gli internazionali hanno quindi pesato per il 14% del totale.

Difficile fare un paragone concreto con l’aeroporto Fellini di Rimini in quanto per lo scalo forlivese devono essere considerati due aspetti: il primo è che dall’inizio dell’anno fino a fine marzo non si è volato, il secondo che una volta avviata la macchina il Ridolfi si è fermato di nuovo da metà aprile fino alla fine di maggio, quindi si è volato effettivamente per circa 4 mesi. Dando uno sguardo ai numeri dell’aeroporto riminese si evince che da gennaio ad agosto da Rimini ci sono stati 1.582 voli che hanno trasportato complessivamente 34.944 passeggeri. Se consideriamo, quindi, gli 809 viaggi e i 19 mila 770 fruitori transitati da Forlì, e tenendo presenti anche le due condizioni messe in evidenza in precedenza, in proporzione non emerge una grande differenza di traffico tra i due scali romagnoli. Nella statistica riportata da Assaeroporti, concretamente, si può isolare solamente il dato dell’agosto appena terminato che, di fatto, è stato il periodo di punta per i voli di Forlì. Tale mese, infatti, rappresenta circa la metà dei volumi dello scalo forlivese: i passeggeri in agosto in transito da Forlì sono stati 9.643 mentre i voli sono stati 310. Nel solo mese di agosto dall’aeroporto di Rimini, invece, sono passati 15.322 passeggeri spalmati su 356 voli conteggiati.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui