AIRiminum 2014, la società di gestione dell’aeroporto internazionale di Rimini – San Marino Federico Fellini, comunica di aver siglato un accordo strategico con la compagnia aerea Iran Air per avviare dal prossimo 1 luglio fino al 24 ottobre 2020 un collegamento di linea con la capitale dell’Iran. Iran Air collegherà l’aeroporto Fellini all’Aeroporto Internazionale di Teheran-Imam Khomeini con 3 voli settimanali: mercoledì, sabato e lunedì. 

Iran Air è la compagnia di bandiera della repubblica islamica dell’Iran, che conta circa 82 milioni di abitanti. In Italia Iran Air vola sugli scali di Roma Fiumicino, Milano Malpensa e dal 1 luglio 2020 atterrerà anche allo scalo di Rimini. 

“Per noi e per l’intero territorio, l’accordo con la compagnia di bandiera iraniana ha un enorme valore strategico e simbolico – dichiara Leonardo Corbucci, amministratore delegato di AIRiminum 2014 – e ci fa piacere annunciarlo in questo particolare momento di ripartenza, convinti di dar un contributo per riattivare nuove energie positive. A parte esprimere il mio orgoglio personale per questa prestigiosa partnership, con questi nuovi collegamenti confermiamo il ruolo del Fellini quale ponte strategico del territorio verso quei mercati internazionali ad alto potenziale. Con il collegamento diretto da Teheran, in particolare, Rimini si posiziona in una rosa ristretta di destinazioni collegate alla capitale iraniana costituita dalle principali città europee (Londra, Parigi, Francoforte, Amsterdam, Roma, Milano, ecc.). Questo nuovo mercato e lo sviluppo che stiamo pianificando con la compagnia nei prossimi anni si sostanzierà in un’enorme opportunità per tutti i nostri operatori turistici e le imprese dell’Emilia Romagna. Il mercato iraniano può replicare per la nostra regione quello che per noi ha rappresentato negli ultimi venti anni il mercato russo”. 

“Disponiamo di asset di grande esclusività e richiamo internazionale – commenta l’Assessore Regionale a Mobilità e Trasporti, Infrastrutture, Turismo e Commercio, Andrea Corsini – dalla spiaggia ad un entroterra ricco di borghi e castelli e una Wellness Valley per ogni tipo di vacanza orientata allo sport, ai sapori unici della tavola dell’Emilia Romagna e alla sua straordinaria Motor Valley, passando per l’offerta di siti UNESCO, la moda, il distretto ceramico tra Faenza e Sassuolo. Prodotti che grazie a questo strategico accordo offriranno esperienze uniche anche ai turisti iraniani, ospiti per la prima volta della nostra Regione. In questa delicata fase di ripresa, essere la terza porta aerea d’accesso in Italia per la capitale dell’Iran è una preziosa opportunità, nell’ottica della crescente internazionalizzazione della nostra offerta di vacanza che da anni stiamo portando avanti”. 

Andrea Gnassi, Presidente di Visit Romagna, dichiara: “Questo accordo non solo apre la Romagna, e quindi i suoi 100 chilometri di spiagge e sorrisi con alle spalle i borghi e le città d’arte, a un mercato da decine di milioni di potenziali visitatori come quello dell’Iran, ma soprattutto porta l’Aeroporto Internazionale Federico Fellini al centro della grande mobilità internazionale. Insieme al corridoio adriatico dell’Alta velocità su ferro, la Romagna diventa così una tappa imprescindibile, sia per la sua offerta sia logisticamente, di un nuovo Grand Tour d’Italie”. 

Argomenti:

aeroporto

fellini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *